11:33 | Inchiesta vigili urbani: in manette due agenti e un geometra

Due vigili urbani ed un geometra sono stati arrestati nell’ambito dell’inchiesta su un presunto giro di tangenti che coinvolgerebbe alcuni vigili a Roma.

Perquisizioni sono in corso da stamani. I tre, accusati di concussione, sono stati posti ai domiciliari. L’ordinanza di custodia cautelare, eseguita dai carabinieri, è stata firmata dal Gip Filippo Steidl.
L’inchiesta era partita dalla denuncia dal proprietario di una nota enoteca che aveva detto di essere stato taglieggiato da alcuni agenti della municipale.

Il geometra avrebbe in qualche modo avuto un ruolo nella vicenda dell’abuso edilizio per cui i pizzardoni avevano chiesto una “mazzetta”.  I caschi bianchi avrebbero ricevuto le due mazzette da 60mila euro messe nero su bianco davanti ai magistrati dai fratelli proprietari delle enoteche. Fatti su cui la procura non ha più dubbi.

Resta aperto intanto il filone che riguarda il racket delle licenze e quello sui finanziamenti al circolo sportivo della polizia municipale in cui lavora, tra l’altro, la moglie del comandante generale del corpo, Angelo Giuliani. Una struttura in cui le donazioni dei Bernabei avevano un peso notevole (basti pensare che ogni anno finanziavano il torneo di calcio intitolato, appunto a Giulio Bernabei, il capostipite).

Potrebbero interessarti anche