Calcioscommesse, spuntano i nomi di Conte e Fagiano

ConteUn sms per truccare il match Siena-Sassuolo. Masiello ai domiciliari. Ombre anche sul campionato attuale

 

ROMA – Dopo il terzo e ultimo interrogatorio, il cui contenuto è stato secretato dal pm Ciro Angelillis, dove però si sa che Masiello ha risposto a tutte le domande del magistrato e dei carabinieri, il gip del Tribunale di Bari, Giovanni Abbattista, gli ha concesso gli arresti domiciliari. Anche la Procura aveva dato parere favorevole alla scarcerazione. Gli altri due arrestati, presunti complici di Masiello, Fabio Giacobbe e Gianni Carella, restano invece in carcere.

Intanto dagli atti dell’inchiesta sarebbe venuto fuori il nome di Antonio Conte, attuale tecnico della Juventus. Nel marzo 2011, Antonio Bellavista, ex calciatore del Bari arrestato a giugno e punto di riferimento del calcioscommesse pugliese, avrebbe chiesto ad un certo Raimondo di contattare l’allora allenatore del Siena per capire se ci fosse una combine per il match col Sassuolo (finito poi 4-0 per i bianconeri). Prima una telefonata, poi un sms (“Fammi sapere se Conte è contattabile”) rimasti però senza risposta. Ora la Procura sta cercando di capire il ruolo dell’attuale coach della Juve, se dunque fosse imputabile del reato di omessa denuncia o avesse un ruolo più diretto.

Dal dossier spunta anche il nome di Fagiano, l’allora direttore dell’area tecnica del Siena (da quest’anno direttore sportivo) fu infatti contattato dagli scommettitori.

Intanto, secondo la Procura di Bari, l’inchiesta potrebbe allargarsi all’anno in corso. Gli 007 hanno dubbi sulla partita Chievo-Siena, che è stata disputata il 25 marzo 2012. Il bookmaker svizzero Skysport365 ha allertato i pm per “flussi anomali di giocate” sull’1 a 1. L’incontro effettivamente si è concluso con quel risultato mentre molti bookmaker italiani e stranieri hanno sospeso le “puntate” ancora prima della fine della gara.

 

Leggi anche

Calcioscommesse, sospetti su altre tre partite di serie A

Potrebbero interessarti anche