18:30 | Crisi, esplode cassa integrazione nel Lazio: +83,6%

In Italia nel primo trimestre del 2012 – secondo i dati di Unindustria – si rileva un incremento della cassa integrazione totale del 2,1% (da 231,8 a 236,7 milioni) rispetto allo stesso periodo del 2011.

Nei tre mesi in analisi per la CIG ordinaria si osserva un aumento delle ore totali (+21,8%) e di quelle autorizzate nell’Industria (+34,6%), ma anche un calo nell’Edilizia (-9,8%). In aggiunta, la cassa integrazione straordinaria diminuisce del 14,7% in totale (da 94,8 a 80,9 milioni) e del 20,5% nell’Industria; al contrario aumenta del 34,2% nell’Edilizia e raddoppia nel Commercio. Da segnalare, infine, la crescita del 7,3% (da 76,4 a 82 milioni) della cassa integrazione guadagni in deroga.

Sempre secondo le rilevazioni di Unindustria, “nel Lazio la CIG totale cresce dell’83,6% (da 11,3 a 20,8 milioni), facendo osservare una variazione sensibilmente maggiore del dato nazionale. Risulta in forte aumento la cassa integrazione ordinaria: le ore totali salgono da 3 a 4,7 milioni, facendo registrare una variazione pari a +57,6%.

È ampio sia l’incremento delle ore di CIGO autorizzate nell’Industria, che passano da 1,7 a 2,8 milioni (+64,4%) sia quello del monte ore autorizzato nell’Edilizia (+48,4%, da 1,3 a 1,9 milioni). Per la cassa integrazione straordinaria si rileva un incremento pari a +26,5% (da 5 a 6,4 milioni). Le ore autorizzate di CIGS nell’Industria crescono del 7,2% (da 4,6 a 5 milioni), nell’Edilizia aumentano di quasi il 200% (da 189 a 559 mila) e nel Commercio passano da 225 a 857 mila.

Esplode infine la CIG in deroga che nel Lazio, a differenza del modesto incremento nazionale, triplica le ore autorizzate passando da 3,3 a 9,8 milioni. Nei primi tre mesi del 2012 il totale delle ore di cassa integrazione nell’Industria è pari a 10,8 milioni con un aumento, sullo stesso periodo dello scorso anno, pari a +41,9%.

Potrebbero interessarti anche