12:23 | Casa, nel 2012 valore crollerà del 20-50%

Il valore degli immobili in Italia crollerà nel 2012. E’ questa la previsione del direttore generale del Censis, Giuseppe Roma, che, nel corso della presentazione dell’outlook dei consumi ha sottolineato che “il 41% delle famiglie dichiara difficoltà a causa dell’aumento delle tasse e delle spese fisse. Per questo motivo molti tenderanno a vendere le proprie abitazioni o le seconde case e di conseguenza il valore degli immobili nel corso di quest’anno subirà una contrazione del 20% con punte del 50%.

Con l’introduzione dell’Imu e dell’aumento delle tasse – ha spiegato Roma – nel corso di quest’anno si perderanno i vantaggi degli ultimi tre anni per il mancato pagamento dell’Ici, quindi, i consumatori saranno costretti in molti casi a vendere le seconde abitazioni per far fronte all’aumento delle spese”.

Commentando la flessione dei consumi nel 2012 che si attesteranno a -2,7%, Roma ha spiegato che “i consumi diminuiscono perché le risorse delle famiglie sono assorbite dalle spese che non alimentano il libero mercato. L’eventuale aumento delle risorse disponibili vanno infatti per i consumi di carburanti, tasse e tariffe. Di conseguenza i consumi non ripartono perché lo Stato assorbe le risorse delle famiglie”.

Potrebbero interessarti anche