Movimenti interni ed esterni in Italgas

Italgas_sliderNominato il nuovo Cda con Reggiani alla presidenza. Accordo con Acea per la distribuzione del gas a Roma

ROMA – L’assemblea degli azionisti Italgas (Gruppo Snam), riunitasi ieri a Torino, ha nominato il nuovo Consiglio di amministrazione della società per il prossimo triennio. Il Consiglio ha eletto Marco Reggiani presidente e confermato Paolo Mosa amministratore delegato.

Marco Reggiani, avvocato, è direttore Affari Legali, Societari e Compliance di Snam. Paolo Mosa, ingegnere meccanico, è a.d. di Italgas dal marzo 2010. La società ha ringraziato il presidente uscente Giampaolo Zambeletti per la collaborazione e i risultati conseguiti da Italgas nel corso degli ultimi anni.

Intanto sembra alle battute finali l’accordo con Acea per il gas di Roma. Alla gara per la gestione del servizio di distribuzione del metano nella Capitale (chiusa lo scorso 23 marzo) si è presentato un solo pretendente, Italgas, ma l’ex municipalizzata, secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, vorrebbe chiudere un patto con la controllata di Snam.

Acea, una volta concluso l’iter di aggiudicazione in corso, dovrebbe acquistare il 10-15% di Romana gas, la società che gestirà il servizio, e si assicurerebbe i lavori di manutenzione sulla rete gas della Capitale per circa 30 milioni l’anno.

Non solo, scrive MF, le discussioni si sarebbero allargate fino a immaginare la possibilità di stringere un accordo per la fornitura di elettricità con Enipower. Questo consentirebbe ad Acea di risolvere il problema della poca capacità di generazione, ma potrebbe d’altro canto impedirle di cogliere le opportunità di un mercato caratterizzato da un’abbondante sovra-capacità.

In ogni caso, su questo punto non sarebbero state prese ancora decisioni, come sarebbe ancora in fase di studio l’eventualità di proporre un’offerta commerciale congiunta di tipo dual fuel, per fornire ai clienti romani gas ed elettricità in un’unica soluzione.

Potrebbero interessarti anche