14:15 | Metro A, terminati i lavori riprende servizio serale

Una forte accelerazione dei lavori di ammodernamento della Linea A della metropolitana di Roma ha consentito di anticipare la chiusura della prima fase degli interventi previsti sulla linea, con il conseguente ritorno del normale orario metro serale a partire dal 28 aprile invece che dal 21 maggio. Lo sottolinea in una nota Roma Metropolitane.

La chiusura anticipata alle 21 dalla domenica al venerdì era stata disposta per consentire l’esecuzione della prima fase dei lavori di ammodernamento della Linea A tra le stazioni Flaminio e Lepanto; alcune condizioni non del tutto prevedibili prima dell’avvio dei lavori hanno consentito invece una forte accelerazione delle attività e il conseguente risparmio di circa 20 giornate di lavoro.

In particolare, al fine di diminuire i disagi dei passeggeri è stato deciso di raddoppiare tutte le squadre di lavoratori dell’appaltatore addetti all’armamento ferroviario, di potenziare le attrezzature per la movimentazione dei materiali nonché di mettere a disposizione in via eccezionale anche il secondo binario della linea, in genere utilizzato dai carrelli per il trasporto materiali per le manutenzioni. Queste misure hanno reso possibile utilizzare al massimo tutto l’arco di tempo di interruzione serale del servizio ferroviario e sono state applicate costantemente anche grazie al fatto che non si sono verificati contrattempi esecutivi tanto nei lavori di ammodernamento quanto nell’esercizio della linea.

I lavori della Linea A, sottolinea Roma Metropolitane, la cui prima fase è iniziata il 10 aprile, proseguiranno a partire dal prossimo agosto e riguarderanno una serie di interventi di ammodernamento sul tracciato, lungo circa 1 km, tra le stazioni Flaminio e Lepanto: installazione di un materassino antivibrante e parziale rinnovo del pietrisco sotto i binari (ballast) e dei binari stessi; montaggio di pannelli fonoassorbenti su tutto il tratto all’aperto, in corrispondenza del ponte Nenni sul Tevere, e sui due tratti terminali di galleria dall’una e dall’altra parte del ponte; installazione di una copertura totale con pannelli di vetro stratificato di sicurezza sulla sede ferroviaria all’aperto e in corrispondenza degli imbocchi in galleria.

Potrebbero interessarti anche