09:12 | Carburanti: nessun ribasso per il lungo weekend

E’ cominciato il lungo ponte del primo maggio e sulla rete carburanti non si registrano novità di sorta. Le quotazioni internazionali dei prodotti petroliferi segnano un piccolo rimbalzo che, tuttavia, lascia inalterata la sostanza di margini più che abbondanti per le compagnie mentre i prezzi raccomandati sono fermi se si eccettua un leggero ritocco al ribasso di TotalErg sul diesel (- 0,3 cent euro/litro).

Prezzi praticati sul territorio, di conseguenza, stabili per tutti, anche per le no-logo che hanno già approfittato della tranquillità delle petrolifere per ritagliarsi maggiori volumi di vendita giocando sulla crescente competitività.

Le medie nazionali sono a 1,907 euro/litro per la benzina, 1,781 per il diesel e 0,882 per il gpl. Le punte dal canto loro registrano rispettivamente 1,980 (Centro); 1,817 e 0,907 euro/litro (Sud). E’ quanto emerge dal monitoraggio di quotidianoenergia.it in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per Check-Up Prezzi QE.

A livello Paese il prezzo medio praticato della benzina (in modalità servito) va dall’1,895 euro/litro di Esso all’1,902 di Tamoil (no-logo in lieve discesa 1,784 euro/litro). Per il diesel si passa dall’1,772 euro/litro di Eni e Shell all’1,781 di Q8 (no-logo a 1,649). Il Gpl è tra 0,866 euro/litro di Eni e 0,882 di TotalErg (no-logo a 0,834).

Potrebbero interessarti anche