11:22 | Ditte fantasma per ottenere falsi permessi soggiorno, arrestato commercialista

Irregolarità amministrative in merito alle istanze di rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno questa volta per lavoro autonomo sono state scoperte dagli agenti dell’ufficio Immigrazione diretto da Maurizio Improta, che hanno fatto scattare l’arresto per G.P., 42enne, libero professionista di origine siciliana.

In linea con la politica della Questura nel contrasto all’immigrazione clandestina e ad ogni forma di illegalità connessa, partendo da un’attenta analisi della documentazione relativa alle pratiche per il soggiorno, è stato possibile risalire all’ ‘insospettabile’. Da quanto ricostruito, il professionista, un commercialista, ha ‘confezionato’ centinaia di documentazioni relative a ditte di traduzione ed interpretariato riconducibili a stranieri e finalizzati ad ottenere i titoli di soggiorno, dietro compenso di denaro.

Dai successivi riscontri investigativi emersi grazie anche al lavoro congiunto con gli investigatori della Squadra Mobile di Roma diretta da Vittorio Rizzi, è emersa la inesistenza di quelle stesse ditte, che il professionista costituiva arbitrariamente intestandole a cittadini comunitari, la maggior parte dei quali non era in grado nemmeno di parlare e comprendere la lingua italiana.

La misura cautelare, eseguita nelle ultime ore, che ha portato il 42enne agli arresti domiciliari, è stata anche avvalorata dalla copiosa documentazione sequestrata lo scorso ottobre nel corso delle indagini, nell’ambito di una perquisizione effettuata presso lo studio del professionista.

Potrebbero interessarti anche