Atletica, Roma si illumina con il Golden Gala

Usain-BoltIn programma allo stadio Olimpico giovedì 31 maggio. Attesa per la stella giamaicana Usain Bolt

 

ROMA – La città si illumina aspettando la stella Usain Bolt. La rivincita sui 100 metri tra il fenomeno giamaicano, campione olimpico e primatista mondiale, e il connazionale Asafa Powell – beffato per due soli centesimi lo scorso anno – sarà l’evento clou della 32° edizione del Compeed Golden Gala di atletica leggera, in programma giovedì 31 maggio allo Stadio Olimpico.

Un’edizione da record, presentata questa mattina nella Sala Protomoteca del Campidoglio alla presenza del sindaco di Roma Gianni Alemanno, del delegato allo Sport per il comune Alessandro Cochi, del segretario generale del Coni Raffaele Pagnozzi e del presidente della Federazione italiana atletica leggera (Fidal) Franco Arese.

“Il Golden Gala è un gioiello per lo sport della Capitale – ha dichiarato Alemanno – e quest’anno acquista un valore eccezionale per la vicinanza dell’Olimpiade. Vogliamo che tutta la città si stringa attorno all’atletica leggera e per questo faremo una campagna informativa specifica: vorremmo superare i 48 mila spettatori dello scorso anno e magari avvicinarci al record storico di 60 mila presenze. Del resto all’Olimpico, oltre al grande Bolt, ci saranno molti altri campioni eccezionali: c’è davvero la possibilità di veder infranto qualche record mondiale”.

E in effetti, oltre alla sfida sui 100 metri tra Bolt e Powell con il terzo incomodo francese Christophe Lemaitre, il campo di partecipazione della 32° edizione del meeting internazionale – terza tappa stagionale della Samsung Diamond League dopo Doha (11 maggio) e Shanghai (19 maggio) – è davvero eccezionale.

Nei 5000 metri donne spicca la sfida tra la keniana Vivian Cheruyot (medaglia d’oro al Mondiale di Daegu 2011) e l’ etiope Meseret Defar (campionessa olimpica ad Atene 2004).

Negli 800 metri la sudafricana Caster Semenya dovrà vedersela con la russa Mariya Savinova e le keniane Janet Jepkosgei e Pamela Jelimo. E poi ancora ci saranno l’olimpionico australiano del salto con l’asta Steven Hooker, il campione mondiale britannico dei 400 metri ostacoli David Green e tante altre stelle.

Per migliorare i dati di affluenza dello scorso anno e riempire lo stadio Olimpico con 60mila partecipanti, i prezzi dei biglietti d’ingresso, già in vendita (sul circuito TicketOne, nei punti vendita autorizzati e presso la biglietteria del Parco del Foro Italico) saranno popolari e accessibili: 5 euro per curve e distinti, 10 euro per la tribuna Tevere e per i distinti vicini al traguardo delle prove di corsa, 15 euro per un posto numerato della “tribuna Montemario partenze” e 30 euro per la “tribuna Monte Mario arrivi”.

“Considerando la difficile congiuntura economica mondiale – ha spiegato il presidente della Fidal Arese – riuscire a organizzare l’edizione 2012 del Golden Gala è stato molto importante. Lo stadio Olimpico sarà il primo rilevante test olimpico per molti atleti: per noi è un successo”. Anche Pagnozzi si è detto ottimista sul successo della manifestazione: “I 48 mila spettatori dello scorso anno – ha dichiarato il segretario generale del Coni – dimostrano come l’atletica leggera sia fatta per i record. Certo quest’anno Bolt non sarà una novità, ma siamo sicuri di poter attrarre moltissime persone all’ Olimpico”.

E sarà proprio il ‘fulmine’ dei 100 metri il protagonista dei cartelloni pubblicitari dell’evento che nei prossimi giorni ‘invaderanno’ la Capitale. Bolt, infatti, è raffigurato sulla terrazza del Pincio con alle spalle uno scorcio della città e con lo slogan: ‘Via Condotti in 9”58’, riferito al record del mondo collezionato dal campione giamaicano. Ma con il Golden Gala ci saranno anche una serie di altre manifestazioni dedicate ai più giovani provenienti da tutta la Penisola, come il Palio dei Comuni.

Potrebbero interessarti anche