Amministrative, Pdl e Lega in rotta, trionfa Grillo

amministrative_sliderCala l’affluenza alle urne (- 7%). Si decide il nuovo sindaco anche nei due capoluoghi di Rieti e Frosinone

ROMA – Sono 470mila gli elettori del Lazio chiamati al voto per scegliere il sindaco in 49 comuni, di cui 11 con più di 15mila abitanti. Si vota anche in due capoluoghi di provincia: Frosinone e Rieti.

Alle urne per le amministrative 2012 anche nel Lazio, dove si sono appena chiuse le urne che vedono impegnati gli elettori a Frosinone e a Rieti, capoluoghi in cui verrà eletto il nuovo sindaco. Alle urne anche in comuni più piccoli – da Civitavecchia a Gaeta a Ladispoli a Tarquinia e ad Ardea – con un dato provvisorio di affluenza che segna un ribasso. Rispetto alla precedente consultazione, alle 22, il dato relativo all’affluenza nel Lazio registrava un calo del 7,26%: 49,97% contro il 57,23%.
In particolare a Rieti alle 22 di ieri aveva votato il 51,36%, dato che si mostra un calo rispetto alle amministrative del 2007 quando al voto era andato il 58,79%.

A Frosinone alle 22 di ieri aveva votato il 53.96%. Nel capoluogo ciociaro sono chiamati al voto più di 30mila abitanti per eleggere il nuovo consiglio comunale. La sfida per la poltrona di sindaco è tra otto candidati, e vede il primo cittadino uscente Michele Marini che ‘corre’ con una coalizione composta da Pd, Udc e Terzo Polo, Marini Sindaco e Federazione dei Cristiano Popolari. Lo sfidante pià accreditato è Nicola Ottaviani, candidato del centrodestra e sostenuto da dieci liste. Poi c’è l’ex sindaco Domenico Marzi in corsa con Idv, Psi e Marzi Sindaco. 750 i candidati per i trentadue posti di consigliere comunale.

A Rieti si vota per sostituire il sindaco Giuseppe Emili, eletto nel 2007 da centrodestra al primo turno. In lizza per sostituirlo sette candidati: Simone Petrangeli (Pd. Idv, Sel, Fds, Alleanza per Rieti, Mettici del tuo e Psi), Antonio Perelli (Pdl, Fiamma tricolore, Pri e le due liste civiche Città nuove e Antonio Perelli sindaco), Silvio Gherardi (Udc, Adc, e le tre liste civiche Incontro democratico, Rieti al centro e Rilancio), Domenico Mareri (Mpa e la civica Nati per Rieti), Alessio Angelucci (lista civica Rieti migliore), Antonio Emili, nipote del sindaco uscente che corre per La Destra e Grande sud e Paola Rita Nives Cuzzocrea per liste civiche Rieti superstar e Rieti virtuosa.

A livello nazionale in attesa dei dati ufficiali, le prime proiezioni danno un crollo del Pdl, in misura minore della Lega e un boom dei Grillini. A Genova Doria avrebbe sfiorato la vittoria al primo turno con il 46,8%. A Palermo Leoluca Orlando stravince con il 47,3% sul candidato del Pd Ferrandelli (17,1%). A Parma il candidato del Pd Bernazzoli (36,2%) se la vedrà probabilmente al ballottaggio con il candidato 5 Stelle Pizzarotti che ha sfondato quota 20%. L’unico eletto al primo turno sarebbe il sindaco leghista di Verona Tosi.

Potrebbero interessarti anche