17:45 | Golden Share: ok definitivo Senato. Il testo è diventato legge

Il Senato ha dato il via libera definitivo al decreto per la Golden Share: 246 i sì, 20 gli astenuti. Il testo approvato non presenta alcuna modifica rispetto a quello licenziato in prima lettura dalla Camera.

Il decreto ridisegna i poteri speciali dello Stato italiano in caso di difesa da scalate ostili nei settori della difesa e della sicurezza nazionale e in quelli ‘di rilevanza strategica’ come l’energia, i trasporti e le comunicazioni. Nel passaggio a Montecitorio il veto è stato esteso anche ai servizi pubblici essenziali. La nuova Golden share non è più legata alla partecipazione diretta di capitale pubblico nell’azionariato ma ai settori di attività delle società.

L’obiettivo del provvedimento è di rendere compatibile con il diritto europeo la disciplina nazionale dei poteri speciali del governo. La necessità e l’ urgenza derivano, infatti, dalla decisione, adottata dalla Commissione Ue il 24 novembre 2011, di
deferimento dell’ Italia alla Corte di Giustizia dell’ Unione europea a seguito dell’ apertura, nel novembre del 2009, di una procedura d’ infrazione.

Per il settore della difesa e della sicurezza nazionale sarà il presidente del Consiglio a individuare, attraverso Dpcm da emanare entro tre mesi dalla conversione del decreto, le attività di rilevanza strategica su cui potranno essere attivati i poteri
speciali. Per i comparti dell’ energia, dei trasporti e delle comunicazioni gli asset strategici verranno individuati attraverso Regolamenti (non Dpcm), da adottare entro quattro mesi. I Dpcm e i regolamenti dovranno essere sottoposti al vaglio
delle commissioni parlamentari competenti. Sempre per i settori dell’ energia, dei trasporti e delle telecomunicazioni, il potere di veto dello Stato potrà essere esercitato dalla presidenza del Consiglio solo nel caso di potenziali acquirenti extra-Ue, mentre per il settore della difesa e della sicurezza nazionale i poteri speciali potranno essere usati anche nei confronti di Paesi europei.

 

Potrebbero interessarti anche