08:15 | Le pagelle di Lazio-Inter (3-1)

La Lazio supera l’Inter per 3-1 ma si deve accontentare del quarto posto, complice la contemporanea vittoria dell’Udinese a Catania. Al vantaggio di Milito hanno risposto Kozak, Candreva e Mauri.

Lazio

Bizzarri 6,5 – Bravissimo su Guarin e Milito, il rigore gli sfugge per questione di centimetri.

Scaloni 5,5 – Alvarez si vede pochissimo, Nagatomo lo fa penare un po di più.

Biava 5,5 – Nel finale di primo tempo commette un grave errore che rischia di chiudere il match ma Milito sbaglia. E’ bravo e fortunato a salvare su Pazzini

Diakitè 6 – Si perde Milito e l’argentino manda a lato di testa. Si riscatta con un secondo tempo di altissimo livello.

Konko 6,5 – Positivo finale di stagione per il laterale francese, anche oggi prova di sostanza contro Maicon.

Ledesma 6 – Ingenuo in occasione del rigore su Maicon, anche se il fallo sembra fuori area.

Cana 5,5 – Tanta corsa, tanti palloni recuperati ma sono troppo evidenti i suoi limiti nella gestione del pallone.

Lulic 6,5 – Il bosniaco non è ancora tornato al top: un solo spunto, decisivo, sul gol di Candreva.

Mauri 6 – Fuori dal gioco per gran parte della gara. Nel finale mette il suo sigillo.

Candreva 7 – Il migliore dei biancocelesti. E’ l’unico a creare scompiglio: salta l’uomo, corre come un matto e fornisce assist. Regala il gol del vantaggio ai suoi.

Kozak 6 – Dovrebbe essere il punto di riferimento offensivo, ma con Lucio e Samuel fa fatica anche sulla palle alte. Si riscatta con il gol dell’1-1.

All. Reja 6,5 – La Lazio mette fine ad una stagione travagliata con una gara giocata col cuore.

Inter

Castellazzi 6 – Non è mai chiamato in causa nel primo tempo. Nella ripresa fa quel che può contro una Lazio arrembante.

Maicon 6 – Sta tornando ai suoi livelli: bravo e furbo a conquistarsi il rigore che sblocca il match. Macchia la sua prestazione facendosi superare da Lulic in occasione del secondo gol laziale.

Lucio 6 – Kozak non è il peggiore dei clienti, il brasiliano lo gestisce con sicurezza.

Samuel 5,5 – Nel primo tempo salva sul tiro a botta sicura di Mauri. Nella ripresa va in confusione in diverse circostanze.

Zanetti 6 – Solita prestazione di sostanza del difensore argentino.

Poli 6 – Ha la stoffa del leader, uno dei giocatori da cui l’Inter deve ripartire.

Guarin 6,5 – Alterna errori banali a giocate sensazionali. Nel primo tempo è il più pericoloso dei nerazzurri, sia dalla distanza che con un scambio stretto in area.

Cambiasso 5 – Stanco e appannato, sbaglia tanto.

Nagatomo 6,5 – Spinge con incredibili continuità, spina nel fianco nella difesa laziale.

Alvarez 5 – Mezzi fisici e tecnici importanti, ma non trova mai la posizione per incidere. Dal 16′ Pazzini

Milito 6,5 – Un paio di occasione gettate al vento ma soprattutto gol numero 24 per il ‘Principe’.

All. Stramaccioni 6 – La Champions non arriva ma il tecnico romano merita la riconferma.

Arbitro D’Amato 5,5 – Qualche dubbio sul rigore: l’impressione è che il fallo di Ledesma arrivi fuori area. Per il resto ordinaria amministrazione.

Potrebbero interessarti anche