12:37 | Enit: 46 senatori firmano appello per sostituzione Celli

Quarantasei senatori appartenenti ai gruppi del Pdl, Lega, Italia dei Valori, Coesione nazionale e Misto hanno sottoscritto un appello promosso dai senatori Maurizio Gasparri e Carlo Giovanardi per invitare il governo a trovare una diversa soluzione per la presidenza dell’Enit, cui è stato nominato alla fine di aprile Pier Luigi Celli.

La richiesta è partita dopo che qualcuno ha ritrovato su Repubblica.it una lettera aperta dell’ex direttore generale della Rai, datata 30 novembre 2009, nella quale Celli si rivolgeva idealmente al figlio per invitarlo ad andare all’estero, finiti gli studi, e a cercare un Paese “dove ha ancora un valore la lealtà, il rispetto, il riconoscimento del merito e dei risultati”.

“Checché ne pensi l’ex direttore generale della Rai, attuale direttore della Luiss, membro del consiglio di amministrazione di Illy, Unipol, Bat e Demoskopea, esistono milioni di italiani, certamente meno fortunati e meno bravi di lui, che sanno cos’è la lealtà, il rispetto, il riconoscimento del merito e dei risultati e sono orgogliosi davanti al mondo di vivere in un Paese straordinario come l’Italia, che amano malgrado i suoi difetti”, si legge nell’appello.

Ma “se a Celli non piace l’Italia come farà a promuovere le attività turistiche?”, si chiedono i parlamentari. Dunque “il governo trovi una diversa soluzione per la presidenza dell’Enit”.

Potrebbero interessarti anche