11:28 | Allarme per odore bruciato alla Camera. Tracce di combustibile in un cestino

Scatta l’allarme a Montecitorio per un possibile incendio ma di fiamme nemmeno l’ombra. L’allarme è quindi rientrato dopo i controlli dei vigili del fuoco. Tracce di combustione sono state però trovate in un cestino della carta nell’ufficio raccomandate dell’ufficio postale di Montecitorio. Probabilmente, è la spiegazione, qualcuno ha fumato in violazione delle norme antifumo buttando poi la cicca, ancora accesa, nel cestino. Il tutto è avvenuto stamattina al piano aula della Camera.

Erano circa le 9.30 quando si è iniziato a percepire un chiaro odore di bruciato, con il sentore tipico di quando ad andare in fumo è la carta. Nel punto in cui l’odore era più forte, del resto, di carta ce n’era e ce n’è in abbondanza, dato che si trattava appunto del corridoio vicino all’ufficio postale e alle caselle postali personali dei deputati. Quando il personale se n’è accorto e ha chiamato i pompieri per effettuare un controllo, però, non si è trovato alcun incendio in atto, ma solo il guaio provocato probabilmente da un ignoto, disattento e ‘illegale’ fumatore.

Potrebbero interessarti anche