09:41 | Arrestata banda del buco. Pizzicati mentre lo specialista fa ‘scuola’ al figlio

Come nei ‘Soliti ignoti’ quando lo specialista Dante-Totò dà lezioni su come aprire una cassaforte, così un noto ladro romano è stato colto in flagrante mentre faceva ‘scuola’ al figlio ancora 18enne.

Nel corso della notte i carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno arrestato 4 pregiudicati romani, in flagranza di reato di concorso in tentato furto pluriaggravato, mentre stavano mettendo a segno un colpo a un bar tabacchi: armati di un grosso trapano e attrezzi da scasso si erano introdotti in un locale in disuso ed erano intenti a scavare un grosso buco nel muro divisorio con l’esercizio commerciale, al fine di entrarvi e fare razzia di valori bollati, “gratta e vinci” e contanti, quando sono stati bloccati dai militari. 

Tra gli arrestati del tentato furto al bar nella centralissima via Giuseppe Gioacchino Belli, nei pressi di Piazza Cavour, c’è Mario Arciero, 48 anni, già conosciuto per il clamoroso furto al caveau della Banca di Roma presso il Tribunale di Piazzale Clodio, messo a segno nel luglio ’99 assieme ad alcuni criminali gravitanti nel giro della banda della Magliana e, più recentemente balzato all’ onore delle cronache per avere fatto parte di una banda di 11 malviventi dediti ai furti nei negozi di alta moda del centro, sgominata dai carabinieri nel 2011 con l’operazione “Night Fashion”.

Gli altri tre arrestati sono tutti pregiudicati romani, Antonio Romano, 64 anni, Aldo Panossetti, 32 anni e Cristiano Arciero figlio diciottenne di Mario. Le indagini sono ora finalizzate a individuare altri furti messi a segno dalla banda, con le medesime modalità, nei mesi scorsi nel centro di Roma. I quattro sono ora ristretti al carcere di Regina Coeli.

Potrebbero interessarti anche