14:44 | Acea: blitz movimenti acqua, vernice e uova contro sede Caltagirone

Blitz di un gruppo di attivisti contro la privatizzazione dell’acqua, che si firmano Libera Repubblica Romana, contro la sede del gruppo Caltagirone a Roma. Lanciate vernice blu e uova contro l’edificio di via Barberini 20. “Con questa iniziativa – spiega il movimento in una nota – vogliamo smascherare definitivamente la verità sul tentativo di cessione di Acea da parte del Campidoglio. 1.200.000 cittadini romani il 12 e 13 giugno scorso hanno contribuito alla vittoria del referendum che ha definito l’acqua come bene comune, esprimendo un netto no alla privatizzazione dei servizi pubblici in Italia”.

“Il sindaco Alemanno – prosegue la nota – a dispetto della volontà popolare e in anticipo di un anno sulle assurde indicazione del governo Monti in tema di privatizzazioni, vuole vendere il 21% delle quote pubbliche di Acea.

L’obiettivo è far cassa coprendo con questa operazione il fallimento delle politiche della sua amministrazione, i buchi del bilancio, trovando risorse economiche fresche da spendere per la sua campagna elettorale nell’ ultimo anno di mandato in Campidoglio. Questa operazione è spregevole perché tratta un bene comune come merce, insulta la partecipazione democratica, cede un altra parte considerevole di Acea ai privati senza garanzie di ritorni ne’ economici ne’ sociali per la cittadinanza”.

“All’imprenditore Francesco Gaetano Caltagirone e al suo gruppo va la mia solidarietà. Quanto accaduto oggi non e’ solo una aggressione gravissima che offende lo stesso concetto di libertà e di democrazia contro uno dei gruppi industriali più importanti del Paese, ma e’ il figlio legittimo dell’ odio e della disinformazione che, da settimane, la sinistra sta facendo sulla vicenda Acea”. Lo afferma il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dopo il blitz di un gruppo di attivisti che hanno lanciato vernice e uova contro la sede romana del gruppo Caltagirone.

Potrebbero interessarti anche