12:25 | Meteo, estate lontana. Da domenica torna il maltempo sul Bel Paese

L’estate diventa un miraggio. Da domenica, infatti, tornerà sull’Italia il maltempo. ”Esauritesi le correnti fredde che hanno portato in pieno maggio le inconsuete nevicate sulle Alpi centro orientali, l’Italia sarà esposta ai venti più umidi meridionali. Si tratta di quelle configurazioni più consone all’autunno che non ad una tarda primavera” dice Francesco Nucera di 3bmeteo.com. Bassa pressione ad Ovest dell’Italia, alta ad Est; nel mezzo la Penisola esposta ai venti di Scirocco carichi di umidità.

“Venerdì – continua l’esperto – sarà bel tempo quasi ovunque con qualche pioggia su Nord Ovest e Toscana. Sabato discreto, caldo al Sud con temperature prossime ai 30 gradi”. Peggiora su Nord Ovest, Alpi e Prealpi con qualche breve rovescio. Domenica piogge e temporali, anche forti dalla sera, su Levante Ligure, Alto Piemonte ed Ovest Lombardia. Peggiora al Centro, prevale il sole al Sud. Lunedì maltempo al Centro Nord con piogge e rovesci, anche temporaleschi. Fenomeni anche intensi su Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio. Più sole al Sud. Temperature in calo sulle regioni centro settentrionali con clima fresco. Mite al Sud per venti tesi di Scirocco.

In seguito ancora piuttosto instabile con fenomeni meno diffusi e più irregolari. Coinvolto anche il Meridione. Le piogge più abbondanti si attendono su Alto Piemonte, Ovest Lombardia, Levante Ligure, Trentino, Alto Veneto, Tirreniche e Sardegna. Più riparato il Sud dove farà anche caldo.

E’ un maggio pieno di sorprese: in pratica in questo mese si stanno concentrando tutte le stagioni. Siamo passati dall’estate all’inverno ora torneremo in autunno. La curiosità sta che il passaggio avviene in maniera piuttosto repentina e questo ‘disorienta’ la popolazione sul modo di vestire.

“La causa di questa situazione instabile, spiega Nucera, si trova sull’equatore”. La zona dove confluiscono gli alisei si è presentata sotto le medie a causa di un monsone indiano debole. Questo non consente agli anticicloni sub tropicali di spingersi verso il Mediterraneo; se lo fanno non hanno la forza di rimanere molto a lungo. Ciò permette all’aria fredda accumulata nelle zone artiche di dilagare verso sud portando le fasi piovose.

Secondo l’esperto questa situazione permarrà anche nei prossimi giorni. E’ infatti probabile che anche in seguito l’Italia possa essere ancora bersaglio di nuovi attacchi instabili.

Potrebbero interessarti anche