09:25 | Frosinone, indagato per corruzione l’ex sindaco Marini

L’ex sindaco di Frosinone, Michele Marini, è indagato per il reato di corruzione. La scorsa notte carabinieri e Guardia di finanza hanno effettuato una perquisizione a tappeto all’ interno del suo ex ufficio situato in piazza 6 Dicembre.

Una ventina d’investigatori, tra uomini dell’ Arma e Fiamme gialle, hanno sequestrato agende, atti, documenti e due personal computer appartenenti sia all’ ex sindaco battuto al ballottaggio dall’ avversario Nicola Ottaviani domenica scorsa, sia alla sua segretaria.

Il mandato di perquisizione è stato richiesto dal sostituto procuratore della Repubblica di Frosinone, Adolfo Coletta, e avallato dal giudice per le indagini preliminari, Francesco Mancini. Il reato contestato a Michele Marini, in carica per cinque anni, e’ quello di corruzione.

In pratica lo stesso ex primo cittadino avrebbe favorito alcuni imprenditori nell’appalto dell’ampliamento e della messa in sicurezza della statale Monti Lepini per un ammontare di 14 milioni di euro. Sono mesi che politici e costruttori sono al centro di una mirata indagine. Marini aveva sempre negato di essere indagato.

Potrebbero interessarti anche