Al via la stagione del rinnovo dei contratti

manifestazione-sindacaleCominciano i chimici e i lavoratori dell’energia. Disdetti circa 580mila contratti in scadenza alla fine dell’anno

ROMA – Si apre la stagione dei rinnovi contrattuali in importanti settori italiani dell’industria e dei servizi, come il chimico-farmaceutico, gomma-plastica, energia e petrolio, gas-acqua, elettrico e lavanderie industriali, che riguardano circa 580.000 lavoratrici e lavoratori.

E la prima mossa i sindacati del settore Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil l’hanno già fatta, disdicendo formalmente tutti i contratti nazionali in scadenza il 31 dicembre 2012. Il 30 maggio scorso infatti i segretari generali Alberto Morselli, Sergio Gigli e Carmelo Barbagallo hanno messo nero su bianco le disdette, rispettivamente ai presidenti di Federchimica, Farmindustria, Confapi, Confindustria Energia, Federutility, Assogas, Anigas, Federestrattiva e Anfida, chiedendo loro – non appena saranno pronte le piattaforme sindacali per il rinnovo – incontri per un rapido avvio delle trattative.

Le Federazioni sindacali di categoria hanno già convocato gli organismi unitari proprio in questa settimana che si preannuncia decisiva per la discussione e l’approvazione delle proposte di piattaforme per i rinnovi contrattuali da sottoporre alle assemblee dei lavoratori.

Ma il varo definitivo delle piattaforme da presentare alle associazioni imprenditoriali dei settori chimico-farmaceutico, gomma-plastica, energia e petrolio, gas-acqua avverrà nell’Assemblea nazionale unitaria dei quadri e delegati Filctem, Femca, Uilcem già convocata a Chianciano per l’11 e 12 luglio prossimi, che sarà anticipata da quella Filctem, Flaei, Uilcem per il comparto elettrico prevista invece a Roma il 6 luglio 2012.

Potrebbero interessarti anche