Salini richiama Impregilo al rispetto delle regole

Salini_pietro_bisContestata dal costruttore romano la quota di Impregilo nel settore delle concessioni. La risposta del gruppo

 

ROMA – Dalla “totale e reiterata violazione” dello statuto di Impregilo discendono alcune ineludibili conseguenze, scrive il gruppo Salini nell’esposto presentato ieri. In primo luogo “è vietato intraprendere nuovi business nel settore delle concessioni”, pertanto Impregilo “deve sollecitamente avviare in processo di progressivo rientro nella legalità, dismettendo le partecipazioni e altre attività che riguardano il business delle concessioni.

Impregilo infatti è un ‘pure constructor’, il cui oggetto sociale previsto dallo statuto gli impedisce, senza ombra di dubbio, di operare nel settore delle concessioni, sia autostradali, sia di altre opere o impianti”, che invece attualmente rappresentano il 48% del portafoglio complessivo dei lavori.

Infine il Cda in carica “deve essere revocato per giusta causa, senza che gli amministratori possano avanzare pretese risarcitorie nei confronti di Impregilo. Inoltre, fa sorgere in capo agli stessi l’obbligo di risarcire eventuali danni causati da Impregilo con il loro operato”, si sottolinea dal gruppo Salini.

Ma i “rumors” intorno alla battaglia di Impregilo non si fermano qui. Da più parti si sollecitano interventi dell’organo di controllo del mercato borsistico in merito a presunti acquisti di azioni Impregilo che sarebbero stati fatti di recente da alcune banche. Essendo singolarmente di importi irrilevanti non sarebbero stati dichiarati al mercato, ma insieme potrebbero rappresentare un “ago della bilancia” assai interessante per qualcuno dei contendenti.

Il “redde rationem” comunque è già fissato per l’assemblea del prossimo 12 luglio. In vista di quell’appuntamento, Pietro Salini ha già iniziato la raccolta delle deleghe che pubblicherà nel sito della società affinchè “il confronto in atto tra gli azionisti di Impregilo possa avvenire all’interno delle dinamiche societarie e nel pieno rispetto delle norme di legge”.

La replica di Impregilo non si è fatta attendere. “Le affermazioni della Salini Spa, riportate nel prospetto informativo diffuso oggi e relative alle attività del Gruppo Impregilo nel settore delle Concessioni, risultano infondate e strumentali, comportano una gravissima lesione della reputazione e della credibilità della società nonché un’ intollerabile offesa alla integrità di Impregilo, dei suoi dipendenti e dei suoi stakeholder e verranno valutate anche alla luce della normativa posta a tutela dei mercati finanziari”. Lo afferma la società in una nota preannunciando azioni legali.

Potrebbero interessarti anche