15:25 | Metro B1, domani l’inaugurazione. Incasso biglietti in favore dell’Emilia

Domani mattina aprirà (finalmente!) la nuova linea B1 della metropolitana di Roma e l’incasso di tutti i biglietti per il trasporto pubblico, che verranno venduti nella stessa giornata, sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. E’ quanto annunciato oggi dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e dall’ assessore capitolino alla mobilità, Antonello Aurigemma.

“Domani mattina alle 5.30 apre la linea B1 – ha affermato oggi il primo cittadino – perché abbiamo finalmente ottenuto tutti i permessi dalla Regione, dal ministero e da tutti gli altri enti. Adesso daremo tutte le informazioni alla cittadinanza per evitare confusione, anche con il piano bus che si adeguerà a questa nuova situazione”.

La Regione Lazio ha informato “di aver predisposto in tempi record i decreti per l’apertura della metro B1. I verbali sono arrivati solo venerdì 8 giugno, alle ore 18.30, e ieri, lunedì 11 giugno, è stata consegnata brevi manu l’autorizzazione finale dal direttore dell’assessorato alla Mobilità al rappresentante di Roma Capitale.

Per permettere l’apertura di questa importante infrastruttura, in appena 15 giorni sono state rilasciate dalla Regione Lazio circa 80 autorizzazioni”, si legge in una nota dell’assessorato regionale alle Politiche per la Mobilità e il Tpl. ”Sarà utile nel prossimo futuro in vista di analoghe necessità, convenire ad un protocollo operativo con le amministrazioni competenti, al fine di organizzare
il lavoro in tempi che garantiscano la sicurezza e permettano di svolgere al meglio le competenze di ognuno”.

L’assessore Aurigemma ha spiegato che si è “proceduto a stampare biglietti per il trasporto pubblico denominati 100 minuti per l’Emilia’, e si è deciso che l’intero incasso derivante dalla vendita dei titoli di viaggio Bit nella giornata di domani verrà devoluto in favore dei nostri sfortunati connazionali.

Domani inaugureremo una grande infrastruttura della nostra città e con questo piccolo gesto di solidarietà vogliamo incoraggiare la gente dell’Emilia a non mollare – ha concluso – e a far sì che anche sul loro territorio le grandi opere possano ripartire ed essere portate a termine il prima possibile”.

Potrebbero interessarti anche