15:21 | Lazio, arriva il trequartista carioca Ederson

Dopo cinque lunghi anni di corteggiamento, la Lazio ha messo le mani su Ederson, fantasista del Lione in scadenza di contratto. Ad annunciarlo è stato Igli Tare, direttore sportivo biancoceleste, che ha comunicato l’avvenuta fumata bianca per il giocatore brasiliano. La nuova Lazio di Vladimir Petkovic può così ripartire da un tassello molto importante.

Ederson Honorato Campos sbarca in Europa nel 2005 acquistato dal Nizza diventando nel giro di tre anni un perno fondamentale della squadra rossonera collezionando quasi 100 presenze e segnando più di 20 reti. Numeri che lo rendono molto appetito dalle grandi squadre: la Lazio su tutte, ma alla fine è il Lione a spuntarla. Nella prima stagione Ederson è titolare ed ha un ottimo rendimento. Successivamente, a causa di infortuni e di scelte tecniche, non riesce più ad imporsi come un punto fisso della squadra francese al punto di non rinnovare il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno per provare ad essere protagonista altrove.

Indicato da tutti come l’erede designato di Ronaldinho, Ederson Honorato Campos è il tipico trequartista carioca, con in più doti fisiche importanti. Alto 1,81 per 74 kg, fisico longilineo, destro naturale e dotato di un buon passo. La tecnica individuale è senza dubbio eccellente, abbinate ad una fisicità che l’hanno reso idoneo ad un campionato come la Ligue 1. Non è quindi un giocatore lento, anzi. Con il piede destro fa quello che vuole: è molto abile sia negli assist che nelle conclusioni dalla distanza e nei calci piazzati. Il suo ruolo ideale è quello di trequartista, ma sa ricoprire anche il ruolo di mezza punta. Nonostante le doti fisiche, è un calciatore molto fragile ed incline agli infortuni.

Arrivando a costo zero è facile additarlo come un affare, anche se è tutto da vedere il suo approccio ad un campionato competitivo come la Serie A ed inoltre va rivista la sua collocazione tattica negli schemi di Vladimir Petkovic. La Lazio infatti ha già un trequartista titolare, Hernanes, che tra l’altro ha caratteristiche simili a quelle di Ederson. I due potrebbero anche giocare insieme nel 4-2-3-1 che il tecnico bosniaco sta studiando per questa stagione, ma inevitabilmente uno dei due dovrebbe ricoprire il ruolo di mezza punta. Tutta da vedere invece la compatibilità con un possibile 4-3-3 che ne snaturerebbe le caratterstiche. Più che un affare, si tratta dunque di una scommessa tutta da giocare.

Potrebbero interessarti anche