Calcio, nasce la Hall of Fame As Roma

Francesco-Totti85 anni, 85 giocatori e 11 maglie. Il voto affidato ai tifosi e a una commissione di esperti tra cui Ennio Morricone

ROMA – E’ nata la Hall of Fame As Roma. La società capitolina, nel quadro delle celebrazioni per l’85.mo anniversario della sua fondazione, ne ha annunciato oggi la nascita.

Una nuova iniziativa del club che nasce con l’intenzione di costruire, custodire e rendere accessibile nel tempo la memoria di una elite di atleti che dal 1927 hanno contribuito alla storia, ai successi ed al patrimonio affettivo della AS Roma e dei suoi tifosi.

E’ con questa ispirazione che la Roma – partendo quest’anno da una lista di 85 candidati – nelle prime fasi del prossimo campionato di Serie A inaugurerà la propria Hall of Fame scegliendo, anche con l’aiuto dei tifosi, un portiere, quattro difensori, tre centrocampisti e tre attaccanti: 11 atleti di epoche differenti, ‘schierati’ in un ideale undici secondo l’antica e tradizionale numerazione delle maglie.

“La Hall of Fame, un’iniziativa fortemente voluta dalla nuova proprietà americana della As Roma, intende da un lato valorizzare e ringraziare chiunque abbia scritto la storia della club -ha dichiarato Mark Pannes, l’amministratore delegato statunitense della Roma – e dall’altro mira a tutelarne la sua eredità. Per noi è inoltre fondamentale concedere ai tifosi di tutto il mondo la possibilità di partecipare alla costituzione di questa Hall of Fame: attraverso il loro voto ed il loro coinvolgimento in questa voglia condivisa di rivivere la storia della Roma. Noi, da parte nostra ci impegneremo a rendere accessibile il marchio della Roma in tutto il mondo e a trasformarlo in un brand globale”.

A partire dal 2013, il numero di atleti eletti annualmente diminuirà sensibilmente e con esso varieranno i meccanismi di votazione ed elezione. Resterà intatto, negli anni, il principio fondamentale ispirato alla simbiosi tra la riscoperta e la tutela della memoria del Club e la nuova dimensione della Società, incentrata su internazionalità dei propri campioni e globalità del marchio AS Roma.

“Ci sono gesti, storie e persone -ha detto il direttore generale dell’As Roma Franco Baldini- che alla fine appartengono un po’ a tutti coloro che a qualsiasi titolo abbiano mai preso parte alla storia di una squadra di calcio, ma forse appartengono soprattutto ai tifosi di quella squadra di calcio. Molti di questi personaggi occupano un posto indelebile nella memoria della gente, molti altri lo meriterebbero.

L’istituzione della Hall of Fame vuole dare ad ogni tifoso la possibilità di fare un po’ di conti con la storia. In un ideale ponte tra passato e futuro, noi che altro non siamo se non i temporanei custodi di questa squadra e di questa società, volevamo che fossero proprio i tifosi, alla fine i veri proprietari della sua storia, ad avere il diritto di collocare, o almeno di provare a farlo, ognuno al posto giusto”.

La As Roma -prima società italiana a costituire una propria Hall of Fame- nel 2012 ha deciso di affidare il voto ad una commissione di cinque esperti ed all’intera tifoseria giallorossa. La commissione comprende quattro ‘tecnici’ ed un compositore di fama mondiale. Allo studioso di storia giallorossa Massimo Izzi il Club ha deciso di affiancare tre grandi firme del giornalismo sportivo come Luigi Ferrajolo, Gianfranco Giubilo e Mario Sconcerti. Completa il quintetto della commissione il Maestro Ennio Morricone. Vincitore del Premio Oscar alla carriera nel 2007, il compositore romano partecipa al voto in qualità di grande tifoso romanista. Con la presenza di Morricone la Commissione degli esperti acquisisce una ulteriore prospettiva sulla storia romanista, non soltanto calcistica ma anche artistica e puramente affettiva.

Per scrivere questa pagina di storia giallorossa la As Roma non poteva non interpellare i propri tifosi, ai quali il Club nei prossimi giorni aprirà il voto assegnando loro un peso rilevante nell’ esito di un processo di selezione che li coinvolgerà nel corso dell’intera estate 2012. Diluite a cadenza settimanale sul sito ufficiale della Società, le votazioni dei tifosi avranno inizio dopo che la Commissione avrà ridotto l’elenco dei candidati da 85 a 55 calciatori finalisti, per ragioni pratiche legate al meccanismo di voto. La A.S. Roma inizialmente collocherà la propria Hall of Fame in una sede virtuale, con il proposito di rendere successivamente tangibile e fruibile la memoria delle proprie leggende.

Per quanto concerne le votazioni di quest’anno, la Commissione ed i tifosi selezioneranno i primi hall of famers della A.S. Roma effettuando 11 scelte dall’ elenco dei 55 finalisti. Per ciascun numero di maglia, a cadenza settimanale, il Club pubblicherà una cinquina di candidati: i singoli membri della Commissione e tutti i tifosi registrati su www.asroma.it potranno selezionare un solo giocatore da ogni cinquina di candidati (un portiere dalla cinquina dei numeri 1 finalisti; un terzino destro dalla cinquina dei numeri 2 finalisti; ecc.). Ogni giocatore riceverà 0,5 punti per ogni voto ricevuto dai singoli membri della Commissione, mentre i giocatori scelti dalla totalità dei tifosi otterranno 1,0 punto ciascuno.

Accederanno alla Hall of Fame, nel 2012, gli 11 giocatori che avranno ricevuto il maggior numero di punti nelle fasi di voto legate agli 11 numeri di maglia. Le celebrazioni per gli 11 ex calciatori eletti sono previste durante le prime fasi del prossimo campionato di Serie A.

Potrebbero interessarti anche