12:05 | Tpl, domani sciopero 24 ore. Corteo in centro dalle 9. Per i bus primi disagi da stanotte

Sciopero generale dei sindacati di base, compresi i trasporti, per l’intera giornata di domani, contro la politica economica e sociale del Governo Monti.

Due le manifestazioni principali: una a Milano, alle 9.30 da largo Cairoli a piazza Duomo; l’altra a Roma, dalle 9 dove un corteo, da piazza della Repubblica a piazza SS Apostoli, percorrerà via delle Terme di Diocleziano, via Giovanni Amendola, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia e via Cesare Battisti. Alla manifestazione è prevista la partecipazione di circa 3 mila persone.

Saranno deviate le linee eventualmente in servizio:  H, 5, 14, 16, 30Express, 38, 40Express, 44, 46, 53, 60 Express, 61, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 80 Express, 81, 82, 83, 85, 87, 92, 105, 117, 119, 160, 170, 175, 271, 360, 492, 571, 590, 628, 649, 714, 715, 716, 780, 781, 810 e  910.

Il servizio di bus (compresi gli extraurbani della Cotral), tram, metropolitane e ferrovie urbane Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, sarà dunque a rischio per  24 ore

Lo sciopero si svolgerà nel rispetto delle fasce orarie a garanzia degli utenti. Il servizio di trasporto pubblico sarà quindi a rischio dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.
Per il servizio gestito da Atac (gran parte delle linee di bus, tutte le linee tranviarie, le metropolitane A, B e B1 e le ferrovie Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo) tuttavia, la protesta inizierà alle 9 e non alle 8,30, mentre le linee di bus gestite da Roma Tpl (022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 033, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 044, 051, 053, 056, 057, 059, 077, 078, 088, 146, 213, 218, 220, 222, 232, 314, 343, 344, 404, 437, 444, 447, 449, 502, 503, 511, 543, 546, 552, 554, 557, 657, 663, 701, 701L, 702, 763, 764, 767, 768, 771, 775, 777, 778, 787, 808, 881, 889, 892, 907, 912, 982, 983, 984, 985, 992, 997, 998, 998L e C1) potranno fermarsi già a partire dalle 8,30.

Nel servizio dei bus notturni saranno invece possibili disagi nella notte tra giovedì 21 e venerdì 22 giugno.

Per quel che riguarda Ferrovie dello Stato lo sciopero, sempre dell’Usb, è previsto dalle 21 di giovedì 21 giugno alla stessa ora di venerdì 22. Fs in una nota ha fatto sapere che la circolazione ferroviaria sarà comunque “pressoché regolare”, ma per maggiori dettagli e aggiornamenti, consultare il sito www.fsitaliane.it/homepage.html

La protesta potrà determinare interruzioni del servizio nelle attività al pubblico dell’Agenzia Roma servizi per la mobilità: sportello al pubblico di piazzale degli Archivi 40, box informazioni di Termini e Fiumicino, check-point bus turistici di Aurelia, Laurentina e Ponte Mammolo, contact center Infomobilità (0657003) e numero verde persone con disabilità 800154451.

Ecco le modalità dello sciopero generale indetto dalle sigle del sindacalismo di base:

Pubblica Amministrazione Ministeri, Università, Ricerca, Enti Locali, Parastato (Inps, Inail, Inpdap, Aci), Agenzie Fiscali, Presidenza del Consiglio, Enac: intera giornata.
Vigili del Fuoco personale operativo, dalle 10 alle 14; restante personale, intera giornata
Sanità pubblica che privata, da inizio del primo turno del giorno 22 a fine dell’ultimo turno dello stesso giorno.
Settore Privato intera giornata.
Trasporto Aereo personale navigante, turnista e addetti settori operativi: da mezzanotte alle 23.59, con il rispetto delle fasce di garanzia e dei voli garantiti.
Trasporto Marittimo: * collegamenti isole maggiori personale amministrativo, intero turno; personale viaggiante: da un ora prima delle partenze del 22 giugno 2012 *collegamenti isole minori: personale amministrativo, intero turno. personale viaggiante, da mezzanotte del 22 giugno alle 24 del 22 giugno.
Ferrovie personale addetto agli impianti fissi ed uffici: intera giornata del 22 giugno; personale addetto alla circolazione dei treni: dalle 21 del 21 giugno alla stessa ora del giorno successivo.
La Commissione di Garanzia ha escluso dallo sciopero i treni a lunga percorrenza che attraversano l’Emilia Romagna, con partenze e destinazioni nelle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo.
Anas Tutto il personale, compreso quello turnista: intero turno a partire dalle 6 del 22 giugno alla stessa ora del giorno successivo

Potrebbero interessarti anche