Confcommercio Lazio, Vincenzo Zottola nuovo presidente

Zottola_VincenzoAttuale numero uno della Cciaa di Latina succede a Cesare Pambianchi. Tra gli impegni le difficoltà delle imprese laziali

ROMA – Confcommercio Imprese per l’Italia – Regione Lazio ha rinnovato, dopo un processo di condivisione e revisione statutaria, gli organi direttivi e rappresentativi dell’Associazione. Il consiglio generale dell’Associazione ha eletto all’unanimità in qualità di presidente, Vincenzo Zottola, attualmente presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia – Provincia di Latina e della Camera di Commercio di Latina.

”Ringrazio tutti i componenti del consiglio per la fiducia accordatami. Una nomina che mi spinge a lavorare con sempre maggiore impegno al vertice di una struttura strategica per l’intera economia territoriale”, dichiara il neo presidente. ”Confcommercio Lazio – afferma Zottola – costituisce, in via esclusiva, un articolato sistema imprenditoriale unitario delle attività professionali e dei lavoratori autonomi con sede nel territorio della Regione, che rappresenta circa il 25% dell’occupazione e circa il 50% del valore aggiunto prodotto nel Lazio”.

Zottola ha gestito insieme ad un Comitato di Presidenza la recente fase di passaggio, puntando ad un forte coinvolgimento di tutte e cinque le Associazioni Provinciali, con l’obbiettivo di rilanciare la Confederazione regionale e dar vita a nuove modalità di rappresentanza e confronto.

”E’ importante – aggiunge Zottola – che il dibattito e le sinergie già attivate nei mesi scorsi si consolidino nella nuova consiliatura regionale. In quest’ottica mi farò promotore di progettualità trasversali che favoriscano lo sviluppo delle singole aree e le sinergie regionali dei diversi comparti e ambiti di rappresentanza”.

”Anche per questo – conclude Zottola – negli impegni della nuova consiliatura ci sarà un rafforzamento delle relazioni istituzionali con la Regione Lazio, con i ministeri competenti in materia di sviluppo e di lavoro, nonché con l’intero sistema camerale: tutto nel quadro di trovare una risposta quotidiana e capillare alle difficoltà delle imprese laziali, attraverso un contributo attivo della Confederazione Regionale”.

Negli impegni della nuova presidenza c’è un rafforzamento delle relazioni istituzionali con la Regione Lazio, i Ministeri competenti in materia di sviluppo e di lavoro, nonché con l’intero Sistema Camerale: tutto nel quadro di trovare una risposta quotidiana e capillare alle difficoltà delle imprese laziali, attraverso un contributo attivo della Confederazione Regionale.

Auguri bipartisan al nuovo presidente sono arrivati da esponenti del mondo istituzionale, economico e sindacale della Regione.

Potrebbero interessarti anche