Il Ponte Ostiense apre alla circolazione

Ponte_ostiense_sliderGarbatella-Ostiense, con il cavalcavia i due quartieri si fanno più vicini. Cambia la viabilità della zona

 

ROMA – Dall’Ostiense alla Garbatella in poco meno di un minuto. Da questa mattina il sogno di molti romani diventerà realtà, grazie al nuovo cavalcaferrovia dell’Ostiense, il ponte che unisce la circonvallazione Ostiense con via Ostiense.

La struttura, i cui lavori sono iniziati nel 2009, verrà inaugurata oggi alle 10 dal sindaco Gianni Alemanno e dell’assessore capitolino ai Lavori Pubblici e Periferie, Fabrizio Ghera, e snellirà sensibilmente il traffico della zona.

Dalla circonvallazione Ostiense e da via Ostiense, infatti, il collegamento sarà diretto: gli automobilisti non saranno più costretti a costeggiare i binari della stazione. Disegnato dall’ingegnere Francesco Del Tosto, è caratterizzato da una struttura reticolare composta da imponenti tubi d’acciaio verniciati di bianco e fa parte di un progetto più complesso che, tra le altre cose, prevede la realizzazione del nuovo ponte dell’Industria che collegherà via Ostiense con viale Guglielmo Marconi.

Lungo circa 160 metri (di cui circa 125 totalmente sospesi sopra i binari della metro B), il cavalcaferrovia dell’Ostiense è costato circa 15,4 milioni di euro ed è composto da una piattaforma stradale costituita da due carreggiate separate, ciascuna con tre corsie per senso di marcia. è stata ricavata, infine, una pista ciclabile (separata dalle carreggiate da una zona “neutra”) larga circa un metro e mezzo.

“Il nuovo cavalcaferrovia è un’infrastruttura strategica per la mobilità del quadrante – ha spiegato l’assessore capitolino ai Lavori Pubblici e alle Periferie, Fabrizio Ghera – e consentirà sia di potenziare il sistema viario della zona Ostiense che di ridurre i tempi di percorrenza impiegati dai cittadini per gli spostamenti dalla via Cristoforo Colombo alla zona di viale Marconi”.

“Un’opera importante per il quartiere, l’intero quadrante e tutta la città – l’ha definita il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, al taglio del nastro – strategica per aiutare la mobilità e combattere il male del traffico”.

Con la realizzazione dell’infrastruttura è stata rivista anche la viabilità della zona. In particolare, i tecnici di Agenzia per la Mobilità hanno rivisto il sistema dei semafori delle strade circostanti, a partire dell’incrocio tra la circonvallazione Ostiense, via Girolamo Benzoni e via Giacomo Pullino.

Modifiche investiranno anche il trasporto pubblico. Per quanto riguarda le fermate delle linee 670 e 715, nei pressi della stazione Garbatella della linea B del metrò, viene soppressa l’ultima fermata sulla circonvallazione Ostiense prima dell’incrocio con via Girolamo Benzoni. Le altre due fermate utili per scambiare con la linea B, invece, verranno solo spostate di qualche metro.

Potrebbero interessarti anche