17:00 | Confcommercio Roma, Rosario Cerra nominato vice presidente

“La Giunta di Confcommercio Roma ha nominato, all’unanimità, Rosario Cerra Vice Presidente dell’Organizzazione. Cerra, che ricopre già la carica di Presidente di FederServizi, la più grande associazione costituente di Confcommercio di Roma, opera nel settore della consulenza strategica e del management consulting ed è Presidente del Gruppo I Capital”. Così in una nota Confcommercio Roma.

“Voglio ringraziare innanzitutto i componenti della Giunta per la stima nei miei confronti e per la fiducia accordatami – dichiara Cerra – Il mio impegno continuerà con ancora maggiore dedizione, al fianco del Presidente Roscioli, a favore dello sviluppo economico del territorio e per allargare la rappresentanza e l’ efficacia della nostra Organizzazione, che è unanimemente riconosciuta come una delle concrete eccellenze sindacali del Sistema Confcommercio”.

“Ci aspetta un grande lavoro – aggiunge il neo vice presidente – per restituire a Roma una prospettiva di sviluppo adeguata, innovativa, capace di rendere la città competitiva con le altre capitali europee. Le trasformazioni economiche degli ultimi anni, infatti, hanno dimostrato che lo sviluppo non può più seguire vecchie strade, e che la crescita e la competitività delle aree metropolitane si giocano sempre più sull’essere smart: intelligenti, dinamiche, votate all’innovazione. In questa direzione non può che essere centrale il contributo del commercio, dei servizi e del turismo, settori già decisivi per la composizione del Pil della nostra città e che devono diventare driver fondanti del futuro”.

“Nell’assumere il ruolo di vice presidente – continua Cerra – sono particolarmente lieto di essere anche presidente di FederServizi. Il ruolo delle imprese di servizi e dell’economia della conoscenza è ormai centrale sia economicamente sia culturalmente: internet, la comunicazione, la consulenza aziendale, la formazione, la cultura e il design, il credito e le assicurazioni, i servizi alle persone sono fattori essenziali e decisivi per migliorare la qualità della vita di cittadini, imprese, turisti”.

“Lavoreremo, dunque – conclude Cerra – al fianco delle Istituzioni e delle altre organizzazioni di rappresentanza, per contribuire a pensare, realizzare e governare il futuro di Roma. Con azioni concrete a favore di tutte le imprese produttrici di valore e con una rinnovata capacità di stimolo culturale per disegnare le linee guida di un nuovo modello di sviluppo di Roma Capitale”.

Potrebbero interessarti anche