Authority Trasporti, operativa dalla prossima settimana

Pasquale_De_Lise_sliderVia all’insediamento dei componenti. Tra gli obiettivi il rilancio del trasporto ferroviario e quello delle merci

 

ROMA – La settimana prossima, i tre componenti dell’Authority dei Trasporti, il presidente Mario Sebastiani e i consiglieri Barbara Marinali e Pasquale De Lise, dovrebbero ufficialmente insediarsi nei loro incarichi. È stato infatti completato l’iter di presentazione in Parlamento, con l’audizione in Commissione Trasporti della Camera.

Si avvicina dunque l’inizio dell’attività della nuova Autorità dei Trasporti che, dopo aver raccolto i pareri favorevoli del Parlamento, dovrebbe diventare operativa nei prossimi giorni o più probabilmente la settimana prossima, come ha anticipato il presidente della Commissione Mario Valducci.

Il presidente Sebastiani e gli altri due componenti del collegio hanno sostanzialmente ripetuto alla Camera l’esposizione dei principi cui intendono ispirare la loro azione che avevano già effettuato in Senato. Il presidente designato ha sottolineato ancora una volta che l’Autorità si ispirerà ai principi della terzietà e dell’assoluta indipendenza, ribadendo l’impegno e la passione nell’affrontare da “civil servant” un compito all’apparenza “immane”. Concetti ribaditi anche da De Lise e dalla Marinali, che hanno poi insistito sulle varie problematiche che avrà davanti il nuovo collegio, con diverse accentuazioni.

Pasquale De Lise, riferisce Ferpress, sulla base della sua lunga esperienza di giurista, si è soffermato soprattutto sulle modalità di un intervento per disegnare nuove norme all’interno di un quadro giuridico che va valutato con attenzione, ma che occorre anche contribuire a semplificare. Barbara Marinali ha posto l’accento sulle ragioni e sui benefici della concorrenza, ricordando le esperienze di collaborazione con l’Antitrust e il lavoro per consentire l’affermazione delle regole di un mercato competitivo. Comune a tutti e tre i componenti dell’Autorità la preoccupazione per un rilancio del trasporto ferroviario, e in particolare del trasporto merci e della logistica intermodale (con attenzione, quindi, anche ai porti), in considerazione della deriva recessiva intrapresa dal settore soprattutto in Italia.

Praticamente unanime l’approvazione, da parte dei componenti parlamentari di tutti i gruppi della Commissione Trasporti della Camera, per la decisione di istituire la nuova Authority e per la scelta dei componenti. Sia il presidente Valducci che gli altri commissari hanno ricordato come questa fosse una delle prime richieste uscite dopo lo svolgimento dell’indagine conoscitiva sui trasporti e portata avanti dalla stessa Commissione. Ai lavori dell’indagine hanno fatto riferimento tutti i componenti della nuova Autorità, sottolineando come quella indagine potrà costituire un utile elemento di guida e di indirizzo nell’attività del nuovo organismo e auspicando il proseguimento della collaborazione per approfondire ulteriormente i vari aspetti che hanno formato oggetto dell’indagine parlamentare.

Ora la nuova Authority dovrà non solo insediarsi, ma ottenere dal Governo l’indicazione della nuova sede (su cui nessuno, ovviamente, si è pronunciato) e delle modalità attraverso cui selezionare il personale e diventare praticamente operativa. Entro l’estate, stante anche la determinazione del Governo, il processo dovrebbe considerarsi concluso, come del resto auspicato da tutti.

Potrebbero interessarti anche