13:20 | Acea, sciolta seduta per mancanza numero legale. Lavori rimandati a lunedì

La seduta odierna del Consiglio comunale, che doveva discutere della privatizzazione di Acea, è stata sciolta per mancanza del numero legale. I lavori riprenderanno in seconda convocazione lunedì 2 luglio, dalle 15 alle 20.

“Mentre in Aula Giulio Cesare non si riesce ad avviare il dibattito sulla delibera Acea, all’interno della maggioranza di centrodestra si va delineando da parte di sette consiglieri Pdl una linea di confronto grazie ad un emendamento al testo di giunta che coincide in parte all’unico emendamento presentato dall’ Udc. Un’opportunità importante per avviare uno schema sintesi d’aula da rendere immediatamente operativo e fondamentale per sbloccare i lavori in Assemblea Capitolina, che vede impegnati ben 15 consiglieri tra i “gabbiani” rampelliani, altri consiglieri del Pdl guidati da Mollicone, noi dell’ Udc e il gruppo de La Destra di Storace. Numeri importanti che sommati con la disponibilità da parte anche del centrosinistra al confronto su questi emendamenti o parte di essi, permetterebbero di avere in Aula i voti necessari per liberarci da soli da questa situazione, superando l’isterica fissazione del Sindaco Alemanno sulla vendita di Acea che sta letteralmente paralizzando la città”. Lo dichiara, in una nota, Francesco Smedile, consigliere Udc di Roma Capitale e presidente della Commissione Riforme Istituzionali per Roma Capitale.

“Dopo l’approvazione stile sudamericano da parte della maggioranza in Commissione Bilancio del maxiemendamento e la presentazione dei sub-emendamenti da parte del PD e di tutte le opposizioni, in risposta al blitz e alle truffe della maggioranza che sta tentando di mettere un bavaglio al dissenso cittadino per non discutere le nostre ragionevoli proposte alternative, e visto inoltre il mantenimento da parte di alcuni consiglieri del Pdl degli emendamenti, riguardanti la messa a gara dell’illuminazione pubblica, l’esclusività alla cassa depositi e prestiti e la cessione di una quota inferiore dell’11%, oggi in Aula Giulio Cesare sulla delibera 32 è mancato nuovamente il numero legale segno che rimangono forti le perplessità interne alla maggioranza circa un progetto arrogante di svendita di Acea da parte del Sindaco Alemanno ormai in deficit di consenso”. Lo ha affermato, in una nota, Umberto Marroni, capogruppo PD di Roma Capitale

Potrebbero interessarti anche