15:11 | Truffa vip, Gianfranco Lande condannato a nove anni di carcere

Nove anni di carcere. Questa la pena inflitta dalla IX sezione del tribunale penale collegiale nei confronti di Gianfranco Lande accusato di un 300 milioni in investimenti finanziari ai danni di vip ed esponenti della “Roma bene” attraverso una società con sede ai Parioli. “E’ una sentenza scandalosa”. Ha detto così Gianfranco Lande parlando con i suoi difensori, dopo la sentenza del tribunale di Roma.

La Consob e la Banca d’Italia non dovranno risarcire le parti civili nel processo del cosiddetto ‘Madoff dei Parioli’. Lo hanno stabilito i giudici della IX sezione del tribunale di Roma. I difensori della Consob hanno commentato con soddisfazione: “Attendiamo le motivazioni per esprimere un commento ma i giudici hanno evidentemente accolto la nostra ricostruzione”.

La truffa da 300 milioni di euro è stata compiuta ai danni di circa 1.700 investitori, compresi vip e professionisti. Ieri difensori di Lande, Salvatore Sciullo e Susanna Carraro, a fronte della richiesta di condanna a 12 anni e 8 mesi di reclusione del loro assistito fatta dal pm Luca Tescaroli, avevano chiesto l’assoluzione. Lande è detenuto dal marzo dello scorso anno. Sono già stati condannati, con riti alternativi, i principali collaboratori di Lande: Roberto Torregiani (5 anni di reclusione), Raffaella Raspi, ex compagna di Lande, (tre anni e quattro mesi), suo fratello Andrea (due anni e otto mesi) e Giampiero Castellacci de Villanova (tre anni).

Potrebbero interessarti anche