16:15 | Acea, dal Consiglio di Stato stop a delibere cessione fino al 24 luglio

Il Consiglio di Stato ha sospeso la cessione del 21% dell’Acea da parte del consiglio del Comune di Roma fino al 24 luglio.

Il Consiglio di Stato, si legge nel decreto, ha quindi ha accolto il ricorso avanzato dai consiglieri di opposizione del Comune di Roma (Gianluca Quadrana, Lista Civica per Rutelli; Francesco Smedile, Udc e Maria Gemma Azuni, Gruppo misto) in merito alla violazione dei diritti delle minoranze sulla vendita delle quote di Acea. Con il decreto, il Consiglio di Stato ha ritenuto “di mantenere la situazione inalterata sino alla trattazione collegiale del proposto appello, sussistendo il danno grave e
irreparabile lamentato dagli appellanti”.

Stop a possibili delibere consiliari di cessione, quindi, fino al 24 luglio, data in cui è stata fissata la discussione in camera di consiglio davanti a giudici in composizione collegiale.

Oggi nell’assemblea capitolina era prevista l’approvazione finale della delibera, collegata al bilancio, che prevede la vendita del 21% della quota di Acea.

“Prendo atto della decisione del Consiglio di Stato di sospendere temporaneamente l’approvazione della delibera su Acea. La nostra Avvocatura ha presentato istanza affinché la riunione della V sezione che deve decidere definitivamente della sospensiva venga anticipata il più possibile in modo da non ritardare oltre l’iter di approvazione della delibera di bilancio”. Lo afferma in una nota il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Potrebbero interessarti anche