14:11 | Arresto ispettori Agenzia delle Entrate, sequestrati 102mila euro

Un sequestro preventivo di 102mila euro, trovati nell’abitazione dell’ispettore dell’Agenzia delle Entrate Tommaso Di Napoli arrestato il 6 luglio scorso, è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Roma. Insieme con Di Napoli fu arrestata per ordine del pubblico ministero Paolo Ielo una sua collega, Lina Antonini. Per entrambi l’accusa fu di concussione.

Mentre Di Napoli è detenuto a Regina Coeli la Antonini è agli arresti domiciliari. Il sequestro di 102mila euro è stato disposto in quanto nel corso del suo interrogatorio l’ispettore non è riuscito a giustificare il possesso di tanto denaro.

I due ispettori erano stati arrestati per avere chiesto e ottenuto 2mila euro da un commerciante, promettendogli di modificare un verbale di denuncia perché nei suoi negozi faceva lavorare ragazze non inquadrate. Attraverso intercettazioni gli investigatori hanno controllato quanto denunciato dal commerciante, da qui la decisione del magistrato di disporre gli arresti. C’è il sospetto che altre persone abbiano dovuto versare somme di denaro per evitare contravvenzioni.

Potrebbero interessarti anche