12:16 | Tlc, lesi poteri Agcom. Ue avvia procedura infrazione contro Italia

La Commissione europea ha inviato in Italia una lettera di avviso formale per chiedere chiarimenti sul funzionamento del mercato delle comunicazioni ed in particolare il ruolo che ricopre l’Agcom nel nostro paese.

La lettera, che arriva dal commissario europeo per l’Agenda digitale, rappresenta l’avvio della procedura d’infrazione nei confronti del nostro paese, che ha ora due mesi di tempo per fornire le spiegazioni richieste per evitare la messa in mora.
Al nostro paese si contesta l’emendamento al decreto semplificazioni che stabilisce la separazione dei servizi di manutenzione della rete telefonica dal gestore della rete (Telecom). Una decisione che spetterebbe all’Autorità garante per le comunicazioni e non al governo, che agendo in questo modo avrebbe messo in discussione l’indipendenza dell’Authority.

”L’indipendenza delle autorità nazionali – ricorda Ryan Heat, portavoce del commissario Ue per l’Agenda digitale, Neelie Kroes – è un principio fondamentale delle regole sulle telecomunicazioni”. Per cui ” i regolatori non dovrebbero cercare o prendere istruzioni da altri organi”.

Potrebbero interessarti anche