Gara Tv ippica, Assi esclude gruppo Tarricone

Ippica_sliderPronto il ricorso al Tar da parte della società. Rimane in gara solo Snai. Valore dell’appalto pari a 10 milioni

 

ROMA – Rimane solo Snai in corsa per l’assegnazione della trasmissione delle gare ippiche per i prossimi 6 anni. Secondo quanto apprende Agipronews, il gruppo Tarricone è stato escluso dalla commissione aggiudicatrice e sta già preparando il ricorso al Tar Lazio contro la decisione.

L’Assi – l’ente ippico che si sta occupando di riassegnare i diritti per la trasmissione delle corse nelle agenzie e online – ha comunicato alla società che l’esclusione sarebbe motivata dalla mancanza di alcuni requisiti richiesti dal bando, anche se al momento non conferma né smentisce ufficialmente la notizia.

L’azienda si era appoggiata a un’altra società legata al gruppo, che possedeva le specifiche necessarie, attraverso l’istituto dell’avvalimento che, però, secondo i legali dell’Assi, non può essere utilizzato per i requisiti strettamente personali di carattere generale. Secondo l’Assi, inoltre, il contratto con la società che avrebbe dovuto fornire la diffusione del segnale non avrebbe coperto interamente i sei anni previsti dal bando.

A questo punto proseguono i controlli dell’Assi sul gruppo Snai, unico candidato rimasto in corsa, che partecipa con Teleippica. Il valore della gara d’appalto è pari a 10 milioni di euro con il massimo ribasso. I criteri di valutazione per assegnare la concessione sono il progetto tecnico (che pesa per il 60% sul punteggio finale) e l’offerta economica (40%).

Potrebbero interessarti anche