Il tram 8 si sposta a piazza Venezia e arrivano i disagi

Tram_8Due settimane di lavori per un doppio intervento a piazza Cairoli e su viale Trastevere. Previste navette sostitutive

ROMA – Era stato annunciato, ma il via ai lavori di spostamento del capolinea del tram 8 da piazza Argentina a piazza Venezia ha creato oggi problemi ai viaggiatori colti impreparati. Sarà per la giornata di pioggia, sarà per la gestione disorganizzata dello spostamento dai viaggiatori, costretti a scendere dal tram all’altezza della stazione Trastevere e a risalire sulle navette sostitutive, ma l’avvio è stato piuttosto infausto.

L’UTP, utenti del Trasporto Pubblico, riferisce Ferpress, in un suo comunicato denuncia che, con quest’operazione, il tram viene allontanato dalla fermata degli altri mezzi pubblici e la cosa per molti può costituire un problema quando ci sono pochi minuti fra un mezzo e l’altro.

Dopo un avvio difficoltoso nel 1998, data dell’inaugurazione della rete, sottolinea l’Utp, il tram 8 ha sempre funzionato benissimo, anche se si sono aperte nel frattempo le corsie riservate ai taxi, che condizionano sovente le corse dei mezzi su rotaia, ma Alemanno e l’ex assessore Marchi (poi destituito per la vicenda di Parentopoli all’Atac), hanno deciso comunque per lo spostamento e non il prolungamento del mezzo su ferro.

“Non prolungamento come dice il sindaco –sottolinea l’Utp – poiché il prolungamento è quello che prevedeva l’originario progetto di Insolera e cioè che il tram finisse la sua corsa alla Stazione Termini creando così un sistema a rete in questa parte della città”. Inoltre prosegue il rappresentante dei consumatori “ci avevano assicurato che sarebbe stato realizzato il tratto Via Florida-Piazza San Marco senza interferire con la linea: solo completato questo sarebbero state fatte le curve di raccordo con la linea esistente, operazione prevista in pochi giorni, ma al termine di tutti gli altri lavori. Ma questa promessa non è stata mantenuta con i conseguenti disagi per i viaggiatori.

E a tutto questo si aggiunge il rischio archeologico sempre in agguato in una zona della Capitale ricca di presenze archeologiche. Per non considerare che il nuovo capolinea non riuscirà a interfacciare con la fermata della futura linea metropolitana C in quanto ci sarà da attraversare tutta piazza Venezia”.

A questa dura presa di posizione Roma Servizi per la Mobilità ricorda che si tratta solo di due settimane di lavori sui binari della tramvia 8. I lavori iniziano infatti oggi lunedì 23 luglio e dureranno fino al 5 agosto, con un doppio intervento, a piazza Cairoli e su viale Trastevere. Il progetto del prolungamento del tram 8 a piazza Venezia, con un nuovo tratto di binari in via Florida e via delle Botteghe Oscure, prevede- sottolinea l’Agenzia romana – il miglioramento della circolazione sia per i mezzi pubblici che per quelli privati, una maggiore sicurezza e fruibilità della linea tramviaria grazie all’ aumento delle aree pedonali e dei percorsi per persone con ridotta capacità motoria e per gli ipovedenti.

In piazza Venezia, il capolinea sarà in una posizione funzionale allo scambio con i bus e con la futura stazione della linea C del metrò. Il nuovo capolinea dei bus prevede di accogliere le linee che oggi si fermano in via San Marco, sotto Palazzo Venezia, e quelle che si fermano su via del Teatro di Marcello, in prossimità di via delle Tre Pile.

Prevista anche la riqualificazione dell’area pedonale antistante il Teatro Argentina che verrà quadruplicata (oggi è di 400 mq, aumenterà di altri 600 per un totale di 1000 mq) per migliorare la sicurezza e il passaggio dei pedoni. A giovarne sarà anche la visione prospettica del Teatro. Questo intervento valorizzerà inoltre l’intera area archeologica che ha un particolare valore attrattivo per i turisti.

Potrebbero interessarti anche