12:37 | Droga e mafia, vasta operazione tra Lazio e Lombardia. 19 arresti

Era un’organizzazione strutturata su tre livelli che aveva “agganci” dovunque quella smantellata dai carabinieri al termine di una vasta operazione antidroga che ha portato a 106 arresti in tre anni, di cui 19 la scorsa notte. C’erano gli spacciatori, i corrieri e i grossisti della droga che per anni hanno lavorato “dietro le quinte”. Gli arresti di oggi, hanno spiegato gli investigatori, hanno colpito proprio questo ultimo livello: il più alto.

Le indagini sono partite da una serie di piccoli arresti di pusher effettuati dai militari della stazione di Porta Cavalleggeri. La banda era in affari con i clan della camorra campana, della ‘ndrangheta e con grossi narcotrafficanti venezuelani e brasiliani grazie alla garanzia del nome del suo capo: Luigi Casamonica. Casamonica utilizzava anche due referenti in Campania legati al clan Mazzarella che facevano da corrieri per trasportare la droga nella Capitale.

Per non farsi scoprire dalle forze dell’ ordine i “grossisti” usavano un linguaggio in codice con i nomi delle auto: dalla Smart per il piccolo carico di droga all’ Audi. Con i narcotrafficanti stranieri usavano la frase “hasta la vista”, da cui ha preso il nome l’operazione, per indicare che il carico di droga era partito.

Il giro d’affari, secondo gli investigatori, era di diverse centinaia di migliaia di euro e l’ organizzazione si autofinanziava attraverso rapine ed esplosioni di casse continue. Due al momento gli episodi accertati: una tentata rapina del 2009 a Zagarolo in un supermercato, compiuta con l’aiuto di un pregiudicato che aveva da poco terminato di scontare una condanna per l’omicidio di un poliziotto, e l’esplosione di una cassa continua in un supermercato. Sono 61 al momento gli indagati e 41 complessivamente i chili di droga sequestrata. “E’ un’operazione importante – ha spiegato il generale Maurizio Mezzavilla, comandante provinciale dei carabinieri, durante una conferenza stampa – l’attività è ancora in corso”.

Potrebbero interessarti anche