11:52 | Alemanno tenta il bis al Campidoglio e punta su ”Rete Attiva”

”Un movimento popolare vasto, diffuso, di persone che sperimentano la propria partecipazione elaborando progetti per Roma, non soltanto in vista delle elezioni”.

Dopo giorni di attese e annunci il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha calato sul tavolo le carte e ha presentato il comitato promotore della lista civica ‘Rete Attiva per Roma’ che lo sosterrà nella sua seconda corsa al Campidoglio.

Una campagna elettorale che – come detto con forza dal Sindaco sul grande palco allestito sulla terrazza del Pincio – ‘sarà dura’, ma che questa volta punta anche sulla cosiddetta ‘società civile’. Da Pupi Avati a Giorgio Albertazzi e Lando Buzzanca, dall’architetto Paolo Portoghesi, a Folco Quilici a Mogol, dall’imprenditrice Costanza Di Canossa all’antiquario Carlo Euteri, il Comitato Promotore si stringe così intorno ad Alemanno che, ieri sera, ha avuto anche il sostegno dei suoi compagni di partito.

Angelino Alfano ne ha tratteggiato il profilo di Sindaco fedele e al lavoro fatto in quattro per Roma e per i cittadini, Adolfo Urso, il sindaco di Pavia e vicepresidente dell’Anci, Alessandro Cattaneo, Andrea Ronchi, Alfredo Mantovano, il leader di Grande Sud Gianfranco Miccichè, che ha assicurato il suo appoggio al sindaco uscente.

Alemanno dunque parte alla riconquista della città chiedendo ”aiuto a tanti cittadini per creare un’aggregazione di tante energie positive. Da Roma partirà il segnale profondo per il rilancio della politica italiana” ha assicurato, ribadendo che Roma va difesa da ”chi le vuole male”. E anche i giovani del Comitato Promotore saranno un appoggio importante e, ieri sera, stavano sul palco al fianco del Sindaco. Tra loro il rappresentante dell’associazione Gentes e due studenti universitari.

Non una ‘lista beautiful’ – come precisato da Alfano – ma persone che hanno idee per la città che ha dei valori come quelli del ”cristianesimo – ha detto Alemanno ricordando anche quelli della romanità – come la famiglia, la persona e la sussidiarietà”, valori contro i quali stanno andando con i registri per le coppie di fatto e i testamenti biologici i municipi di sinistra ”tutto questo è contro la natura della nostra città”.

Un assaggio di campagna elettorale pre-pausa estiva, quello di ieri sera, in attesa di settembre con Nicola Zingaretti e Gianni Alemanno ai nastri di partenza per le comunali del 2013.

Potrebbero interessarti anche