16:40 | San Basilio, minaccia parente con fucile modificato: arrestato

Ci sarebbero dei dissidi familiari all’origine delle minacce di un 54enne che, nella tarda serata di ieri, si è presentato davanti alla porta dell’abitazione di un parente armato di fucile. Questi i motivi emersi da una prima ricostruzione effettuata dalla Polizia che è intervenuta in uno stabile in Via Mammuccari nel quartiere San Basilio.

Intorno alle 22, T.O., si è presentato davanti alla porta di ingresso dell’appartamento di un suo parente suonando ripetutamente il campanello. Quando la figlia del proprietario dell’abitazione ha aperto la porta, si è trovata di fronte l’uomo che imbracciava un fucile e le chiedeva del padre, che però in quel momento non era in casa. La ragazza, terrorizzata, ha immediatamente chiuso la porta ed ha chiamato il 113. Dopo pochi minuti sono arrivati sul posto gli agenti del Reparto Volanti e quelli della Squadra Mobile, che dopo aver acquisito le informazioni fornite dalla giovane e da alcuni testimoni che lo avevano visto fuggire, si sono subito messi alla ricerca del fuggitivo.

T.O., parente acquisito della giovane e di suo padre, è stato rintracciato poco dopo nella sua abitazione di Frascati. I poliziotti dopo aver oltrepassato una recinzione, hanno fatto irruzione all’interno dell’appartamento e lo hanno bloccato. Nella sua camera, avvolto in una coperta sul letto, è stato trovato il fucile. L’arma, dotata di due cartucce a pallini e perfettamente funzionante, è risultata alterata. Infatti, per renderne più agevole il trasporto e più facile l’utilizzo, sono state troncate le canne ed il calcio in legno. Anche un altro proiettile calibro 12 a pallini è stato rinvenuto all’ interno dell’appartamento.

T.O. è stato quindi accompagnato negli uffici di Polizia e arrestato per il reato di minacce aggravate, porto e detenzione illegale di arma comune da sparo, relativo munizionamento e alterazione di arma. Proseguono comunque le indagini degli agenti del Commissariato San Basilio per risalire al proprietario del fucile,in quanto l’uomo non ha fornito alcuna indicazione sulla sua provenienza. I poliziotti stanno anche effettuando delle verifiche per controllare se l’arma sia stata utilizzata per commettere dei reati.

Potrebbero interessarti anche