Aams-Dogane, una partita ancora tutta da giocare

Magistro_LuigiFanelli direttore ad interim dei Giochi. Succede a Tagliaferri, che rimane direttore per le strategie

ROMA – Completato l’iter del cambio ai vertici dei Monopoli di Stato, Roberto Fanelli è il nuovo direttore ad interim per i giochi dell’Agenzia autonoma dei Monopoli di Stato. Fanelli succede ad Antonio Tagliaferri, che rimane direttore per le strategie di Aams, e affiancherà il direttore generale Luigi Magistro e lo stesso Tagliaferri nella fase di accorpamento dei Monopoli di Stato all’Agenzia delle Dogane, come previsto dal decreto sulla spending review.

Al riguardo, la partita sulle competenze e soprattutto sugli organigrammi della futura mega Agenzia è ancora tutta da giocare e per ora il caos regna sovrano. Ci mancava pure il ministro della salute Balduzzi a mettere bocca nella materia per aumentare la babele. Comunque sulla carta i relativi decreti di attuazione della spending review (come d’altronde gran parte di quelli dei precedenti decreti del governo Monti) dovrebbero vedere la luce entro il 31 dicembre di quest’anno.

Per il momento dunque agli esperti dei “misteri” della pubblica amministrazione (e dei bookmaker che hanno già cominciato a scommettere su vincitori e vinti) non resta che avanzare delle ipotesi. La prima: l’accorpamento delle due strutture va avanti come scritto nel decreto. Giuseppe Peleggi, attuale direttore delle dogane, è il candidato naturale ad assumere la guida della nuova Agenzia integrata. In quel caso Luigi Magistro sarebbe nominato vice direttore generale con delega ai giochi.

Seconda ipotesi: l’accorpamento si realizza ma ci si accorge che i giochi con le dogane c’entrano come i cavoli a merenda e allora li si scorpora e se ne fa un’Agenzia ad hoc. Magistro resta con i gradi (e lo stipendio) di direttore generale e con lui tutta la squadra dei Fanelli e dei Tagliaferri.

La terza ipotesi, quella che alla fine non se ne faccia più niente e tutto resti come prima, vede crescere ogni giorno il numero degli scommettitori.

Potrebbero interessarti anche