New Slot e Vlt, è boom di attivazioni in tutta Italia

Slot_machine_sliderPiù di 377 mila slot in esercizio, oltre 45 mila le Vlt. La Lombardia e il Lazio le regioni in cui si gioca di più

ROMA – Sono poco più di 377 mila le slot in esercizio, 45 mila le Videolotteries, le nuove macchine con jackpot fino a 500 mila euro. I dati, diffusi da Aams, evidenziano una sensibile crescita rispetto al precedente aggiornamento, che risale a marzo: circa 8 mila nuove slot sono state attivate, mentre sono quasi 7 mila le Vlt in esercizio.

Gli operatori sembrano dunque puntare sempre di più sulle nuove macchine: ormai la rete delle Vlt – 57 mila le autorizzazioni rilasciate – è attiva al 79%, le nuove macchine sono installate in circa 3.900 sale distribuite nel Paese.

Nel primo semestre 2012 il settore slot ha raccolto il 55,2% degli incassi totali dal gioco pubblico, con oltre 24,4 miliardi di euro. Un dato in aumento del 19,6% rispetto allo stesso periodo del 2011, trainato soprattutto dalla grande crescita delle Videolotteries che, grazie al progressivo completamento della rete, hanno raddoppiato la raccolta passando da 5,3 miliardi a 10,4. Vlt e Slot hanno restituito in vincite circa l’81% di quanto incassato (19,7 miliardi) e incassi erariali da oltre 2 miliardi in sei mesi.

E’ la Lombardia la regione nella quale si è puntato di più su New Slot e Vlt nei primi sei mesi dell’anno, con 5,3 miliardi di euro, il 21,7% del totale nazionale che si è attestato, tra gennaio e giugno, a 24,4 miliardi. A seguire il Lazio, con 2,8 miliardi e una quota percentuale di 11,5%, mentre al terzo posto c’è l’Emilia Romagna con 2,2 miliardi (9%). In top five si piazzano anche Veneto (oltre 2 miliardi) e Campania (1,9 miliardi). Ultimo posto in classifica per la Valle d’Aosta, con 46 milioni nei primi sei mesi dell’anno, seguita da Molise (151 milioni) e Basilicata (155 milioni).

A livello nazionale, la spesa procapite (su popolazione maggiorenne) è di 495 euro. La Lombardia è in testa (656 euro per abitante), seguita a sorpresa dal Trentino con 607 euro, poi Lazio (602) ed Emilia Romagna (596). In luce anche l’Abruzzo (577 euro) e Molise (560 euro). Le regioni in cui si gioca di meno sono la Sicilia (254 euro), seguita da Basilicata (317 euro), Calabria (330 euro) e Puglia (332 euro).

Potrebbero interessarti anche