11:33 | Scuola, Codacons partecipa alla protesta dei precari

Anche il Codacons parteciperà al presidio organizzato per oggi a Roma, davanti al ministero dell’Istruzione, dai “Precari uniti contro i tagli”, allo scopo di protestare contro i tagli nel settore scolastico e il concorsone indetto dal ministro, Francesco Profumo.

“Diamo pieno appoggio ai lavoratori precari della scuola, e scenderemo in piazza al loro fianco per protestare contro i tagli, i concorsi discriminatori, le classi pollaio e il precariato che rappresenta una gravissima piaga del settore” – spiega il presidente Carlo Rienzi.

Il Codacons invita poi i precari della scuola ad aderire alla giornata nazionale di mobilitazione indetta dalle associazioni dei consumatori italiane per il prossimo 19 settembre. “E’ importante – aggiunge Rienzi – che anche i lavoratori della scuola partecipino alla giornata contro il caro-vita, sospendendo per un’ora la didattica in tutte le aule come forma simbolica di protesta contro i tagli e l’impoverimento delle famiglie, e per chiedere con forza l’immissione a ruolo dei docenti precari e la partecipazione dei non abilitati al concorsone indetto dal ministero dell’Istruzione”.

Proprio in relazione all’esclusione dal concorso dei docenti non abilitati, il Codacons ricorda che e’ possibile aderire al maxi-ricorso organizzato dall’ associazione, finalizzato a chiedere al Tar del Lazio l’annullamento del bando limitatamente alla parte che non ha ammesso i docenti non abilitati e l’ammissione con riserva dei ricorrenti alle prove concorsuali.

Potrebbero interessarti anche