16:20 | Accordo terminal Gianicolo–Campidoglio. Stop a sosta bus in via Conciliazione

Via della Conciliazione e Piazza del Risorgimento libere dalle soste dei bus turistici per ridurre i disagi alla mobilità. È questa l’idea che ha spinto l’amministrazione capitolina a sottoscrivere una convenzione con l’Agenzia per la Mobilità e la società C&P Terminal Gianicolo presentata oggi in Campidoglio.

“Ogni volta che vediamo un bus turistico sappiano che questo porta risorse alla nostra città ma anche difficoltà alla circolazione del traffico. Il passaggio di oggi è fondamentale, attraverso questo accordo risolviamo in maniera radicale tutto il problema dei torpedoni per l’area del Vaticano”, dichiara il sindaco di Roma Gianni Alemanno in conferenza stampa.

Il piano, a costo zero per il comune di Roma, prevede la soppressione dei dieci stalli per bus turistici di Via della Conciliazione e dei due di Piazza del Risorgimento che creano disagi alla mobilità dei cittadini romani e per ridurre il traffico e l’inquinamento atmosferico nel quadrante cittadino di Prati-Città del Vaticano.

I torpedoni potranno utilizzare gli stalli del Terminal Gianicolo per la sosta gratuita di 15 minuti. Superato questo tempo sarà possibile proseguire la sosta alle tariffe applicate dal gestore. Cambiano anche i capolinea del 116 e del 116T, riposizionati all’interno del Terminal.

“L’ accordo permetterà agli operatori e ai turisti in visita alla Città del Vaticano di sostare e parcheggiare in postazioni organizzate e ai cittadini romani di evitare gli intralci creati dai bus. L’attivazione effettiva della convenzione, che riesce a conciliare le esigenze del privato con quelle della città, e’ prevista entro trenta giorni”, sottolinea l’ assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Antonello Aurigemma, presente all’iniziativa.

“Quello presentato oggi – continua Aurigemma – e’ il primo piano bus capitolino per la regolamentazione della sosta a breve, medio e lungo termine. L’obiettivo e’ rimuovere gli stalli posti nel cuore della città. In questo senso va anche la realizzazione di 60 stalli all’ interno del parcheggio di Villa Borghese in via di cantierizzazione che si sostituiranno a quelli presenti nel resto del Centro Storico, da Piazza del Popolo al Circo Massimo”.

“Bisogna essere inflessibili e applicare alla sosta dei bus turistici regole ferree. Presto sperimenteremo nuovi meccanismi di controllo che prevedono anche l’utilizzo del satellitare per verificare il rispetto delle regole.Dopo 12 anni, dal Giubileo del 2000, grazie a questo accordo il Terminal Gianicolo riprende totalmente la propria funzionalità”, conclude il sindaco capitolino.

Potrebbero interessarti anche