10:02 | Carburanti, segnale forte di Eni che ‘taglia’ benzina e diesel

Segnale forte di Eni che ”taglia” il prezzo raccomandato di benzina e diesel rispettivamente di 2,5 e 2 cent euro/litro. Adesso si attendono le contromosse degli altri operatori, anche se il continuo crollo dei mercati internazionali (ieri i due prodotti hanno perso rispettivamente altri 39 e 30 dollari) mantiene ampi spazi di ulteriori interventi al ribasso. Per ora anche Tamoil mette mano ai prezzi ma solo sul diesel (- 0,5 cent).

Secondo il monitoraggio di QE adesso i prezzi praticati sul territorio sono in evidente discesa, con le no-logo che guidano il calo. Le ”punte” registrano infatti 2,001 euro/litro per la benzina, 1,848 per il diesel e 0,849 per il gpl mentre le medie nazionali sono a 1,922 per la ”verde” e rispettivamente a 1,808 e 0,818 euro/litro per gli altri due prodotti.

Più nel dettaglio, a livello Paese, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per il Servizio Check-Up Prezzi QE, il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità ”servito”) va oggi dall’1,906 euro/litro di Eni all’1,922 di Tamoil (no-logo in forte discesa fino a 1,787).

Per il diesel si passa dall’1,803 euro/litro ancora di Eni all’1,808 di IP e Q8 (no-logo in calo a 1,690). Il gpl infine è tra 0,802 euro/litro di Esso e 0,818 di Eni (no-logo a quota 0,795).

Potrebbero interessarti anche