16:56 | Ippica, Assi: “Casse vuote, garantiti i premi di giugno”

Il dirigente delegato dell’Assi, Francesco Ruffo Della Scaletta, ha incontrato negli ultimi tre giorni, tutte le categorie. Si è iniziato lunedì con il mondo del galoppo, martedì il trotto e ieri è stata la volta dei rappresentanti degli ippodromi.

Per tutti il messaggio è stato pressoché identico: “Allo stato attuale l’Assi dal punto di vista economico non può che viaggiare a vista. In attesa che vengano liberate anticipazioni di cassa, magari a scalare sui contributi previsti per il 2013, le risorse consentono di garantire il pagamento dei premi e delle spettanze agli ippodromi maturati per il mese di giugno. Per il resto – ha spiegato l’Assi – c’è bisogno di attendere i riversamenti della quota scommesse da parte di Aams/Sogei o le anticipazioni bancarie sulle quali sta lavorando il ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali visto che, dopo la soppressione dell’Assi, è l’istituzione deputata a governare direttamente il comparto”.

Potrebbero interessarti anche