10:12 | Carburanti, raffica di ribassi sulla rete

Il segnale di Eni, come di consueto, produce subito i suoi effetti. Raffica di ribassi infatti per i prezzi raccomandati sulla rete carburanti nazionale. Nell’ordine con Esso, IP e Q8 che tagliano benzina e diesel di 2 cent euro/litro tondi mentre TotalErg interviene con 2,5 sulla ”verde” e 2 cent sul diesel e Tamoil e Shell con 1 cent sempre su entrambi i prodotti. Ne risentono fin d’ora positivamente i prezzi praticati sul territorio anche perché trainati dalle no-logo. Cosicché, nel prossimo week-end, dovremmo avere diminuzioni alla pompa generalizzate. Anche perché i mercati internazionali hanno registrato soltanto un leggero rimbalzo dopo i forti cali dei prodotti dei giorni scorsi.

La ”punta” della benzina è scesa intanto per la prima volta dal 22 agosto sotto i due euro (1,996) mentre il diesel e’ a 1,844 euro/litro e il gpl a 0,850. Le medie nazionali invece sono a 1,918 per la ”verde”, 1,805 per il diesel e 0,817 per il gpl.
Più nel dettaglio, a livello Paese, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per il Servizio Check-Up Prezzi QE, il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità ”servito”) va oggi dall’1,900 euro/litro di Eni all’1,918 di Tamoil (no-logo in forte discesa fino a 1,778).

Per il diesel si passa dall’1,799 euro/litro ancora di Eni all’1,805 di Tamoil (no-logo in calo a 1,683). Il gpl infine è tra 0,803 euro/litro di Esso e IP e 0,817 di Eni (no-logo a quota 0,794).

Potrebbero interessarti anche