10:37 | Trasporti, 2 ottobre sciopero nazionale. A rischio bus, metro, ferrovie urbane

E’ in programma per martedì prossimo, 2 ottobre, lo sciopero del trasporto pubblico che si svolgerà a livello nazionale. La protesta è stata proclamata da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti e Faisa-Cisal.

A Roma, lo sciopero potrà coinvolgere la rete Atac e Roma Tpl, il trasporto di superficie, la metropolitana e le ferrovie urbane Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo.
Venerdì scorso, a seguito dell’intesa tra Campidoglio, Atac e sindacati per l’affidamento del servizio, era stata revocata un’altra agitazione che solo a livello locale era prevista nella stessa giornata del 2 ottobre.

Nella protesta di 24 ore di martedì 2 ottobre, due saranno le consuete fasce di garanzia per gli utenti: da inizio servizio alle 8,30 e dalle 17 alle 20. Possibili stop si potranno verificare anche per la rete dei bus notturni nella notte tra lunedì 1 e martedì 2.

Nella giornata di martedì, la protesta potrà determinare interruzioni nelle attività al pubblico dell’Agenzia Roma servizi per la mobilità, in piazzale degli Archivi 40, nonché del contact center Infomobilità 0657003, del numero verde persone con disabilità 800154451, dei box informazioni di Termini e Fiumicino, dei check-point bus turistici di Aurelia, Laurentina e Ponte Mammolo.

Lo sciopero del 2 ottobre coinvolgerà anche le linee extraurbane gestite dalla Cotral.

Potrebbero interessarti anche