12:01 | Fisco, Codacons: con Iva 11% carrello spesa +4,7%, 686 euro a famiglia

Con l’aumento dell’Iva all’11%, dovuto alla nuova manovra finanziaria del Governo Monti, e l’inflazione che a settembre si attesta al 3,2% (dati preliminari Istat), il costo del carrello della spesa potrà aumentare del 4,7%. E’ il dato che mette in evidenza il Codacons.

In altre parole, un aumento del 4,7% significa che, su base annua, un pensionato single spenderà all’incirca 381 euro in più all’anno. Una famiglia composta da tre persone, invece, potrà arrivare a spendere 635 euro (considerando solo gli acquisti di tutti i giorni). Mentre, per una famiglia di quattro persone la stangata sarà di 686 euro.

Dunque, è evidente che l’aver aumento di un punto percentuale l’Iva al 10%, che è quella che riguarda i prodotti alimentari acquistati con maggior frequenza, significa “dare il colpo di grazia alle fasce sociali più deboli”, afferma Codacons. Inoltre, queste fasce sociali sono anche quelle che “non beneficeranno, se non in minima parte, della riduzione delle aliquote Irpef”.

L’associazione dei consumatori chiede al governo di “scongiurare l’aumento dell’Iva ridotta o, in alternativa, di rivedere almeno l’elenco dei beni interessati dall’ aumento, in modo da gravare il meno possibile sui ceti non abbienti, togliendo dalla lista i carburanti, che hanno pericolosi effetti moltiplicativi sull’ inflazione, il latte conservato, le uova, lo zucchero e gli altri prodotti base dell’alimentazione”.

“Semmai, conclude il Codacons, si potrebbe compensare il minor gettito con spostamenti di beni dall’aliquota ridotta del 10% a quella ordinaria (ad es. alberghi, ristoranti …..)”.

Potrebbero interessarti anche