Il programma di merchandising di Roma Capitale

Logo_RcUna serie di prodotti e di iniziative marcati Roma per i prossimi cinque anni in vendita per i turisti

 

ROMA – Alla ricerca continua di risorse per sopperire al fabbisogno finanziario di Roma Capitale, ingigantito dal patto di stabilità e dalla mancata vendita delle partecipazioni, stamattina il Sindaco Alemanno, con i suoi assessori Sensi e Gazzellone ha presentato il nuovo piano di merchandising della città.

Con questo programma, l’Amministrazione intende valorizzare il territorio di Roma e del Lazio, con i valori-guida del posizionamento del “brand Roma” nel mondo, quali la storia, la cultura e l’arte; promuovere l’immagine della città anche in termini di “orgoglio cittadino”; incrementare le entrate attraverso la valorizzazione di beni immateriali di cui è titolare; contrastare iniziative commerciali non autorizzate; sviluppare un’attività di merchandising attraverso una linea di prodotti ufficiali, a marchio Roma, da immettere sul mercato.

Il programma prevede la messa in commercio di una serie di articoli di souvenir con il marchio commerciale di Roma Capitale, prodotti per il 70% in Italia, garantiti da un ologramma antifalsificazione.

Gli oggetti che saranno messi in vendita saranno di due tipi: la “Linea Top” distribuita in negozi al dettaglio specializzati per turisti e cittadini con più alta capacità di spesa, comprenderà T-shirt da 29 € a 45 €, Polo (39€-72€), Felpa (60 €-115 €), giubbotti, gilet (140-550 €), ecc. La “Linea Turistica, in vendita in negozi ed edicole, con prodotti più a buon mercato, quali T-shirt (8-20 €), tazze in ceramica (5-12 €), Borse/shopper/tracolla/ marsupio (5-20 €), cappellini e visiere (5-15 €), penne e matite (5-20 €), penne USB (10-20 €), ecc.

Oltre che nei punti vendita già indicati, i prodotti si potranno trovare negli store museali gestiti da Zètema, attraverso una piattaforma di e-commerce accessibile direttamente dal portale di Roma Capitale, o in luoghi di particolare flusso ed interesse turistico – come ad esempio la Galleria Alberto Sordi – durante festività o eventi di particolare rilievo.

Merchandising_Rc

La certificazione dei prodotti avverrà mediante un ologramma idoneo a perseguire la contraffazione dei prodotti a marchio Roma e per garantirne l’autenticità. L’ologramma sarà applicato su ogni singolo prodotto immesso sul mercato con uno specifico codice identificativo.

Il piano di merchandising è stato messo a punto con la collaborazione della società Professional Licensing Group di Milano, guidata da Roberto Grassi, un veterano in tema di valorizzazione di marchi e di campagne promozionali.

Il piano di comunicazione dovrà essere strutturato su più livelli, affinché sia in grado di promuovere entrambe le linee e quindi di raggiungere il maggior numero possibile di persone, sfruttando le numerose occasioni istituzionali, culturali e popolari che la città offre, avviando campagne pubblicitarie e attivando campagne di comunicazione che raggiungano anche i circuiti di accoglienza, i principali gestori di tour e i circuiti legati al turismo religioso.

Il piano economico del progetto prevede le stime di entrate nella tabella in alto.

Pertanto, aumentando di un milioni di euro dai licenziatari, nel quinquennio gli incassi per Roma Capitale sono stimabili in oltre 3 milioni e 500 mila euro.

Potrebbero interessarti anche