16:23 | Monterotondo Scalo, 9 milioni e mezzo per la variante alla Salaria

E’ stata firmata questa mattina, giovedì 17 ottobre, presso l’assessorato alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lazio la convenzione tra Regione e Anas, relativa alla realizzazione della variante alla SS. N. 4 via Salaria, nel tratto di Monterotondo Scalo, nell’ambito del Progetto integrato delle opere con la messa in sicurezza idraulica.

Il progetto serve a completare il sistema viario già funzionante di connessione tra Monterotondo Scalo e il casello di Castelnuovo di Porto. In particolare la variante consente di evitare le interferenze tra il traffico in entrata e uscita dall’autostrada e quello del centro urbano di Monterotondo Scalo. L’opera consentirà allo stesso tempo di mettere in sicurezza il centro abitato rispetto al rischio esondazione del fiume Tevere, risolvendo un annoso problema del territorio.

La Regione ha messo a disposizione di Anas 9 milioni e 650 mila euro che consentiranno alla società “Tecnis s.p.a”, già assegnataria dell’intervento, di completare l’opera in 12 mesi di attività. Considerati i tempi è ragionevole che l’opera sia conclusa nei primi mesi del 2014.

“Finalmente portiamo a compimento un intervento strategico per quel territorio – dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture e Lavori pubblici, Politiche della mobilità e Trasporti, Luca Malcotti – che semplificherà la vita di tanti pendolari, alleggerirà il traffico di Monterotondo Scalo e consentirà una maggiore fruibilità della zona industriale. Oggi onoriamo un impegno preso un anno fa quando inaugurammo la bretella autostradale. Questa strada – conclude Malcotti – è contemporaneamente un’infrastruttura importante e una protezione dei cittadini rispetto alle esondazioni del fiume Tevere. Un altro obiettivo centrato della Giunta Polverini”.

Potrebbero interessarti anche