Bando scommesse, via libera dal Tar Lazio

scommesse_illegali_calcioNo a stop chiesto da agenzie sportive. Governo prevede incassi per 22mln. Domani scadenza offerte

 

ROMA – Nessuno stop al bando scommesse per 2000 nuove agenzie lanciato dai Monopoli di Stato: è quanto ha deciso il Tar Lazio che con un’ordinanza ha respinto la richiesta di sospensiva cautelare presentata da una quarantina di agenzie ippiche e sportive.

Secondo il collegio della seconda sezione del Tar, riferisce Agipronews, al momento, ”non affiorano elementi utili a confortare l’istanza cautelare” si legge nell’ordinanza, visto che ai ricorrenti non è preclusa la possibilità di ”presentare domanda di partecipazione” alla gara. Una decisione che non blocca la procedura di gara, anche se altri motivi del ricorso potrebbero essere valutati diversamente in fase di merito o in un eventuale appello al Consiglio di Stato.

Dalla gara – che ha una scadenza per la presentazione delle offerte fissata a domani 19 ottobre e le cui buste saranno aperte il 6 novembre – il Governo conta di incassare almeno 22 milioni di euro. Il bando di gara prevede una base d’asta di 11 mila euro per ogni punto scommessa, la scadenza delle concessioni è fissata a giugno 2016 e ogni candidato potrà partecipare alla procedura di selezioni anche solo per l’assegnazione di un unico negozio. I partecipanti, inoltre, dovranno fornire una garanzia provvisoria di 20 mila euro per ogni punto e comunque non inferiore a 60 mila euro.

Per partecipare, uno dei requisiti è di aver raggiunto, come operatore di gioco, un fatturato da almeno 2 milioni di euro nel biennio precedente alla presentazione della domanda. L’aggiudicazione si baserà sull’offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri che verranno successivamente indicati nel capitolato d’oneri.

Potrebbero interessarti anche